Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'influenza della Cina nel mercato delle commodities

La tesi tratta dell'impatto che la Cina ha avuto sui mercati mondiali delle commodities energetiche, agricole e metalliche e sulle conseguenti realazioni economico-politiche sviluppatesi tra Pechino e suoi i maggiori partner commerciali quali Africa, Sud America e Australia. La tesi è valsa 10 punti.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE La Cina (con i suoi 1,3 miliardi di cittadini) è entrata nel terzo millennio con il tasso di crescita economica più elevato del mondo ed il suo sviluppo sta avvenendo a ritmi crescenti. L’economia cinese sta rafforzando la sua posizione di competitività sui mercati internazionali attraverso un processo di modernizzazione e industrializzazione che non sembra aver ancora raggiunto il suo punto più alto. Per continuare ad alimentare la propria crescita economica, per permetterle di avanzare a ritmi così sostenuti e per riuscire a sfamare la sua popolazione, la Cina ha un bisogno ossessivo di ricercare le commodities di cui necessita. Ma quando un paese del genere fa un ingresso così dirompente nei mercati mondiali, le conseguenze sono enormi: tutti devono fare i conti con l’”effetto cinese”. Mi è sembrato quindi importante far nascere la mia tesi proprio da queste considerazioni. Ho cercato, però, di non fermarmi ad una semplice analisi puramente descrittiva del cosiddetto “fenomeno Cina” di cui oggi si sente tanto parlare, bensì ho voluto anche chiedermi come e perché i cambiamenti da me descritti sono stati possibili. Ho pertanto diviso il mio lavoro in quattro capitoli, in modo da riuscire a considerare il più possibile nella loro interezza tre gruppi di commodities: quelle energetiche, quelle agricole e quelle metalliche, sottolineando per ciascuno di questi l’influenza che sta avendo la Cina su tali mercati. Il primo capitolo ha un carattere più introduttivo, ha come obiettivo quello di effettuare una descrizione dell’economia cinese, di come il paese si sia trasformato da “gigante contadino” ad una nazione in piena rivoluzione industriale (quale è oggi), in cui il settore primario è in continua contrazione sia occupazionale che produttiva a favore di un’industria che cresce sempre di più sotto ogni punto di

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Marco Mariani Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2238 click dal 24/07/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.