Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gemelli: dinamiche di un ''doppio'' dalla relazione primaria alla costruzione del Sè

Il lavoro presenta un'analisi delle dinamiche inter/extargemellare di coppie mz, a partire dalla loro relazione primaria (e quindi anche le modalità di approccio della madre nei confronti della situazione gemellare), fino al difficile processo di costruzione e conoscenza di se', con tutto cio che esso implica sia in ambito di personali conflitti evolutivi, che in ambito relazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il presente lavoro nasce da un reale e profondo interesse verso la nascita gemellare o, per meglio dire, ciò che essa comporta in termini relazionali, a livello intra ed extragemellare. Ciò di cui mi andrò ad occupare nello specifico saranno le dinamiche individuali di ciascun membro della coppia gemellare monovulare (o monozigotica, MZ), che si determinano a livello psicofisico, a partire da prima della nascita, durante il periodo di gestazione, e come i genitori, e la madre in particolare, si preparano a quest’evento, fino ad arrivare alla coscienza di Sé come individuo separato dal co-gemello. Al fine di comprendere meglio la questione, il lavoro inizia con una distinzione tra i vari metodi utilizzati nel corso degli anni per lo studio dei gemelli in cui si evidenzia come le prime indagini sono iniziate intorno alla metà del secolo scorso nel campo della genetica, spostando poi successivamente l’interesse sui gemelli stessi, diventando man mano oggetto diretto, e non solo strumento, della ricerca scientifica. Cercherò di indagare su quelle differenze gemellari che Zazzo (1975) definisce “paradossali”, differenze, cioè, chiare e nette, o talvolta sottili e ambigue, ma che fanno tutte capo al paradosso per eccellenza: gemelli fisicamente identici, non sono affatto identici psicologicamente.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Nunzia Ferrone Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8644 click dal 23/07/2007.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.