Skip to content

Venezia dall'XI al XVI secolo: una simulazione storico economica al computer

Informazioni tesi

  Autore: Ralph Rosolen
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi Ca' Foscari di Venezia
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia degli scambi internazionali
  Relatore: Luciano Pezzolo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 191

L’argomento principale del presente lavoro è sviluppato nel corso di questo terzo capitolo e riguarda il tentativo di applicare in Age of Empires II le considerazioni fatte, nel primo capitolo, sui fattori principali di sviluppo economico di Venezia dall’XI al XVI secolo. La discussione parte dalla descrizione delle modalità con cui è stato implementato lo scenario utilizzando le tecniche messe a disposizione dal software, e considera quali sono state le difficoltà incontrate in fase di impostazione e come si è proceduto per superarle. L’attenzione si sofferma poi sulla presenza di legname da costruzione nei territori circostanti la laguna e sull’importanza strategica che esso rivestì come fattore produttivo nella crescita economica della Repubblica di Venezia. Lo scenario così costruito, unito alla struttura economica presente in AOE, fornisce, in relazione alla presenza delle risorsa legname, uno strumento di analisi e di confronto con il modello di commercio internazionale e dotazione di fattori produttivi di Heckscher-Ohlin.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro si propone di analizzare i fatti economici che contraddistinsero la storia veneziana dal XI al XVI secolo; periodo che ha visto la nascita e la crescita della Repubblica di Venezia e l’affermarsi del suo dominio commerciale e militare su tutto il bacino del Mediterraneo. I limiti cronologici iniziale e finale degli anni qui considerati sono rispettivamente l’età delle prime crociate1 e la battaglia di Lepanto nel 1571. L’analisi si incentra su quelle che possono essere state le cause alla base di una tale e duratura egemonia militare e commerciale da parte di una città-stato in un arco temporale consistente dove molta era la concorrenza da parte di imperi, stati nazionali e di altre città-stato2. Saranno presi in considerazione i punti di vista e le approfondite analisi portate nel corso degli anni da storici ed economisti riconosciuti quali Lane, Luzzatto, Tucci, Thiriet, Hocquet, Norwich, Cozzi, Knapton, Cessi e Braudel che tanto hanno scritto sulla Repubblica del Leone. Il livello delle ricerche svolte per la stesura di questo lavoro si ferma sullo strato degli autorevoli scritti di questi autori cercando quelli che sono i caratteri comuni e le discrepanze delle loro tesi senza addentrarsi in ricerche su testi storici antichi o cronache dell’epoca, che abbiano l’intento di confutare o rivedere le conclusioni da essi tratte sull’argomento, essendo chi scrive ben consapevole di non avere, in paragone a questi autori, i mezzi intellettuali e soprattutto le basi scientifiche e gli anni di ricerche accurate da essi vantati. Molti sono i fattori portati alla luce da questi autori: in particolare tutti sembrano d’accordo sull’indiscussa abilità di navigatori e commercianti messa in mostra dai veneziani dell’epoca che pare essere alla base del loro successo economico. Altro fattore determinante è l’apparente equilibrio tra risorse economiche e militari perseguito costantemente dal governo veneziano nella condotta di guerre e strategie commerciali; emblematica da questo punta di vista è la versatilità delle navi veneziane che fungevano sia da unità economiche che da unità militari e potevano essere velocemente convertite in queste due distinte configurazioni a seconda delle necessità del momento. Non meno importanti sono tuttavia altre circostanze quali l’approvvigionamento 1 In particolare si vedrà in seguito come l’analisi di F.C. Lane in “Venice. A Maritime Republic” evidenzi l’importanza chiave avuta dalla quarta crociata e l’abilità di Venezia di sfruttare a proprio favore i fatti ad essa collegati. 2 il Sacro Romano Impero e l’impero bizantino per tutto il medioevo fino alla sua caduta nel 1453, gli imperi ottomano e spagnolo dal XV secolo in poi. Tra gli stati nazionali ci furono la monarchia francese e quella inglese in particolare. Le altre città–stato che furono in competizione con Venezia furono Genova in particolare, Pisa ed Amalfi, Milano, Firenze, Napoli, lo stato pontificio ed una serie di stati italiani che facevano capo a queste ed altre città.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

age of empires
aoe
bisanzio
bizantini
cocca
cocche
costi comparati
economia
galere
heckscher-ohlin
medioevo
navi
nebbia di guerra
oriente
real time strategy game
ricardo
risorse
rts
storia
storia di venezia
traffici maritttimi
vantaggio competitivo
venezia
veneziani

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi