Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Dalla scolca al barracellato in un processo per abigeato

Trascrizione con regesto di un manoscritto inedito in spagnolo, una causa per abigeato, datato 1776, Ozieri Sardegna.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAP. I - IL REGNO DI SARDEGNA I. 1- In epoca aragonese Con la bolla « super reges et regna », datata 5 Aprile 1297, il papa Bonifacio VII creava nominalmente il « Regnum Sardiniae et Corsicae» 1 e lo cedeva in feudo a Giacomo II d’Aragona. Si trattava chiaramente di una iniziativa diplomatica volta a risolvere la lunghissima guerra del Vespro scoppiata tra Catalano-Aragonesi e Franco-Angioini per il possesso della Sicilia. Vero è che con questo atto d’imperio papale si segnavano i nostri destini, dando alla Corona d’Aragona la possibilità e soprattutto la licenza d’invadere i territori pisani in Sardegna, che costituivano una ghiotta opportunità di proseguire il progetto di espansione nel Mediterraneo. Nonostante la Sardegna rappresentasse una importante pedina nello scacchiere mediterraneo, ben 26 anni dovettero passare dall’ atto di infeudazione alla sua realizzazione attraverso la conquista. 2 Questi anni furono infatti necessari per approntare non solo un esercito ed una flotta degni di tale impresa, ma soprattutto per tessere una serie di accordi diplomatici con Ugone II d’Arborea, con i Doria e con i Malaspina. Finalmente, il 30 Maggio 1323 Alfonso il Benigno, figlio di quel Giacomo II che era stato reso da Bonifacio VIII « Dei gratia sex Sardiniae et Corsicae », sbarcò con un nutrito contingente - circa 900 cavalli e 5000 uomini - a Palma di Sulcis, deciso a realizzare concretamente un regno di “ Sardegna e 1 Il documento d’infeudazione del regno di “Sardegna e Corsica” è in: P. Tola, Codex Diplomaticus Sardiniae, Torino, 1861, tomo I, doc. CXXXVIII, p. 456. 2 Vedi A. Arribas Palau, La conquista de Cerdeña por Jaime II de Aragón, Barcellona, 1952

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Nicoletta Zonchello Contatta »

Composta da 408 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1639 click dal 30/08/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.