Skip to content

Uno studio sulla teoria dell'aggiustamento dinamico all'interno della sintesi neoclassica

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Bertini
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in STORIA DELLE DOTTRINE ECONOMICHE
Anno: 2007
Docente/Relatore: Carlo casarosa
Correlatore: LUCAFIORITO
Istituito da: Università degli Studi di Firenze
Dipartimento: SCIENZE ECONOMICHE
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 222

This dissertation should clarify the business cycle theory within new-keynesian economics, especially between two outstanding authors: Patinkin and Modigliani. The purpose of this work is to demonstrate that we can’t consider the neo-classical synthesis as a only one theory, with a single body of rules, but that there are at least two different versions.
The thesis will be divided in three sections: in the first one, I’ll consider the microeconomic foundations; in the second I’ll examine the macroeconomic construction of two theories and finally, in the last section, I’ll analyse the receipts of economic policy deriving from each one model.
The crucial part (the second) will be concerned the great economic aggregates and the role played by the most important variables, during the cyclical fluctuations. This section would evidence the different structure of the markets, and their different working, meaning the redressing mechanism that we can observe. From time to time we’ll see, the wealth effect, the interest rate, the wage rate interpreted by two opposite functions by Modigliani and Patinkin.
Then, also the possible stabilization policies are not according. Patinkin allows, sometimes, the effectiveness of monetary and fiscal policy, but not still. And also the price stickiness is not still assumed, as it is for Modigliani.
Indeed, I hope demonstrate that we can’t talk of a new-keynesian policy (as it happened in 50’s and 60’s) but rather of a Modigliani’s policy.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 I N T R O D U Z I O N E “Se tutti gli economisti fossero stesi uno accanto all’altro, non raggiungerebbero una conclusione.” G.B. Shaw John Maynard Keynes, dall’alto della sua arguzia, e con tutto il sarcasmo che lo distingueva, aveva certamente colto nel segno, affermando che: “La gente crede che gli economisti, gli esperti di economia, siano delle persone utili e innocue. E invece sono spesso dei pazzi, che distillano le loro frenesie ispirandosi a qualche scribacchino morto prima di loro, ma riescono sempre, perché il potere degli interessi costituiti è sempre vincente su quello delle idee”. Aveva in mente certo due cose: dapprima voleva significare che, con buona probabilità, il pensiero di un economista non è mai affrancato dal passato, che non si può esimere dall’influenza di coloro che lo hanno preceduto; e dunque non può avere tratti completi di originalità. In secondo luogo si riferiva certamente alla pressione che gli economisti hanno esercitato, da sempre, sui politici e sull’opinione pubblica1. Ci sembra questo un buon viatico per introdurre il nostro lavoro che, come suggerisce il titolo, riguarda un aspetto peculiare del pensiero di due fra i maggiori economisti del secondo dopoguerra. Don Patinkin e Franco Modigliani sono sovente accomunati, in molti manuali di Storia del Pensiero Economico, dall’etichetta di neo-keynesiani; in questa cerchia di studiosi vengono ricompresi, come noto, molti di coloro che videro la possibilità di integrare la rivoluzione keynesiana nell’ambito della 1 Probabilmente, molti di loro sono consapevoli, come ha affermato Lucas, “di essersi spinti ben oltre le capacità prescrittive della scienza economica”, forse con qualche conseguenza imprevista.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aggiustamento dinamico
modigliani
neo-keynesiani
patinkin
sintesi neoclassica
teoria economica americana

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi