Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La riflessione antiutilitarista di Alain Caillé

Introduzione al movimento francese antiutilitarista attraverso l'opera del suo principale animatore, Alain Caillé. Un percorso a favore del paradigma del dono, contro il paradigma utilitarista nelle scienze sociali.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Il M.A.U.S.S. (Movimento anti-utilitarista nelle scienze sociali) viene fondato nel 1981 a Parigi e vede come propri fondatori, nonché principali animatori, Alain Caillé 1 e Serge Latouche 2 . L’opera di questi due autori è fondamentale per comprendere l’orizzonte di pensiero che caratterizza il movimento stesso, imperniato su una critica all’assioma utilitarista, che viene indicato come il principio fondante la struttura della società moderna e contemporanea. Il testo di Caillé “Critica della Ragione Utilitaria”, considerato manifesto del movimento antiutilitarista, introduce il concetto che sta alla base di questa critica; nell’introduzione, infatti, l’autore scrive: «…L’utilitarismo non rappresenta un sistema filosofico particolare o una componente fra le altre dell’immaginario dominante nelle società moderne. Piuttosto è diventato quello stesso immaginario; al punto che, per i moderni, è in larga misura incomprensibile e inaccettabile ciò che non può essere tradotto in termini di utilità e di efficacia strumentale.» 3 . Oltre che attraverso i testi di singoli autori 4 , il movimento si esprime anche per mezzo della “Revue du MAUSS”, divenuta rivista solamente a partire dagli anni novanta e che va a sostituire il precedente “Bullettin du MAUSS”. Nella rivista trovano spazio innumerevoli prospettive d’analisi, che vanno da riflessioni puramente antropologiche e sociologiche a più profonde analisi di ordine filosofico-politico ed economico. Nell’ultimo decennio le tematiche del M.A.U.S.S. sono giunte in Italia grazie all’interessamento di Alfredo Salsano 5 , che si è impegnato nella traduzione 1 Alain Caillé, professore di Sociologia all’Università di Paris X – Nanterre 2 Serge Latouche, professore emerito all’Università di Paris XI 3 Caillé 1991, pagg. 4-5 4 Assieme ai già citati Caillè e Latouche, tra gli altri animano il M.A.U.S.S.: Jacques Godbout, Gérald Berthoud, Jean-Luc Boilleau, Camille Tarot, Philippe Rospabé 5 Alfredo Salsano (1939-2004), coordinatore editoriale della Bollati Boringhieri. Storico del pensiero politico ed economico 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Enrico Botter Contatta »

Composta da 79 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2229 click dal 10/03/2008.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.