Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La formazione degli adulti immigrati

Introduzione
La disamina della problematica relativa alla convivenza fra persone di origini diverse implica un intrecciarsi di argomentazioni di tipo educativo, filosofico, politico, etico e sociale. Antropologi, etnologi, sociologi, pedagogisti e studiosi di altre discipline hanno condotto ricerche su aspetti connessi con la convivenza tra culture, con i processi di migrazione e di accoglienza, ne hanno studiato presupposti, decorso e conseguenze.
Flussi consistenti di popolazioni si muovono, spinti soprattutto dalle nuove politiche del lavoro attuate da parte dei gruppi multinazionali e legate al processo di globalizzazione dell’economia. Gli Stati Europei sono passati da rapporti conflittuali e di diffidenza a forme di convivenza più pacifiche e costruttive, seppur non senza difficoltà e non mai in modo irreversibile . Per le prospettive future della convivenza in Europa fra soggetti provenienti da regioni diverse, il problema non è “se” si vuole vivere con persone appartenenti ad altre culture, ma soltanto “come” si vivrà insieme, perché la società è gia multiculturale.
Questo studio è, dunque, partito dalla constatazione che l’immigrazione, in Italia tende sempre più all’insediamento definitivo, richiedendo, pertanto, non politiche dettate dall’emergenza ma dall’attivazione di progetti che favoriscano un inserimento stabile e ordinato degli stranieri.

Mostra/Nascondi contenuto.
“La formazione degli adulti immigrati” 5 Introduzione La disamina della problematica relativa alla convivenza fra persone di origini diverse implica un intrecciarsi di argomentazioni di tipo educativo, filosofico, politico, etico e sociale. Antropologi, etnologi, sociologi, pedagogisti e studiosi di altre discipline hanno condotto ricerche su aspetti connessi con la convivenza tra culture, con i processi di migrazione e di accoglienza, ne hanno studiato presupposti, decorso e conseguenze. Flussi consistenti di popolazioni si muovono, spinti soprattutto dalle nuove politiche del lavoro attuate da parte dei gruppi multinazionali e legate al processo di globalizzazione dell’economia. Gli Stati Europei sono passati da rapporti conflittuali e di diffidenza a forme di convivenza più pacifiche e costruttive, seppur non senza difficoltà e non mai in modo irreversibile 1 . Per le prospettive future della convivenza in Europa fra soggetti provenienti da regioni diverse, il problema non è “se” si vuole vivere con persone appartenenti ad altre culture, ma soltanto “come” si vivrà insieme, perché la società è gia multiculturale. 1 Cfr. O. BOMBARDELLI, Formazione in dimensione Europea e Interculturale, Editrice la Scuola, Brescia, 1997, pp. 15-17.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Maria Grazia De Venuto Contatta »

Composta da 295 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3051 click dal 31/08/2007.

 

Consultata integralmente 12 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.