Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo della banca nell'evoluzione dei mercati finanziari (aspetti normativi)

La tesi approfondisce il ruolo della banca nell'evoluzione dei mercati finanziari (aspetti normativi)

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO 1 Profilo storico La legge bancaria del 1936 è un complesso normativo che si è sviluppato prima e dopo la seconda guerra mondiale per dare un assetto stabile all’intermediazione bancaria del nostro paese. Questa normativa venne costituita da un insieme di provvedimenti originati dall’instabilità del precedente sistema, evidenziata in modo clamoroso dalla crisi del 1930. In effetti l’esperienza maturata sulla base della legislazione del 1926 dimostrava l’insufficienza di una disciplina limitata alla tutela del risparmio, dove vi erano alcune lacune da colmare, come: eliminare i pericoli insiti nel sistema di banca mista e delle banche di affari, la necessità di separare e distinguere il sistema bancario con l’attività industriale, dirigere la normativa a tutti gli enti creditizi a breve, medio e lungo termine. La riforma, nella stesura del 1936, attuò buona parte delle predette istanze ma in modo non completo. Si operò una netta separazione tra enti che raccoglievano risparmio ed erogavano il credito a breve termine, denominati aziende di credito, elencati per categorie e disciplinati

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Michele Cerrone Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2155 click dal 11/09/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.