Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il sito internet come strumento di comunicazione di un parco di divertimento

L’idea di scrivere un elaborato di laurea sull’utilizzo e l’importanza del sito internet come strumento di comunicazione di un parco di divertimento, nasce dall’osservazione durante il mio periodo di stage presso l’ufficio comunicazione del parco AcquaVillage (Toscana) della molteplicità funzionale e adattabilità offerta da questo strumento.

Trovo che internet sia il partner ideale per tutto ciò che riguarda i parchi di divertimento, tematici ed acquatici. La velocità di fruizione dei contenuti, e la possibilità di essere sempre aggiornato all’ultimo minuto sono caratteristiche che ben si adattano al pubblico dei parchi di divertimento, persone che cercano qualcosa in più rispetto alla solita vacanza.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L’idea di scrivere un elaborato di laurea sull’utilizzo e l’importanza del sito internet come strumento di comunicazione di un parco di divertimento, nasce dall’osservazione durante il mio periodo di stage presso l’ufficio comunicazione del parco AcquaVillage (Toscana) della molteplicità funzionale e adattabilità offerta da questo strumento. Trovo che internet sia il partner ideale per tutto ciò che riguarda i parchi di divertimento, tematici ed acquatici. La velocità di fruizione dei contenuti, e la possibilità di essere sempre aggiornato all’ultimo minuto sono caratteristiche che ben si adattano al pubblico dei parchi di divertimento, persone che cercano qualcosa in più rispetto alla solita vacanza. Il settore dei parchi di divertimento è relativamente recente - i primi, infatti, possono essere fatti risalire ai luna-park itineranti - ma negli anni Novanta hanno avuto un incremento esponenziale e ormai in Italia costituiscono una voce non indifferente del settore turistico assommando circa 22 milioni di ingressi nel 2001 per un fatturato intorno a 250 milioni di euro. Negli Stati Uniti, poi, costituiscono una vera e propria industria. Questo fenomeno non riguarda solo l’Italia: anzi, l’Italia è probabilmente uno dei paesi europei meno attrezzati in questo senso. Il merito di ciò è da attribuirsi forse alle nostre belle città d’arte e al nostro splendido territorio, i quali sono di per sé una ricchezza, senza il bisogno di ricrearne di artificiali. Nel nostro Paese, nonostante il boom, il settore però non può essere ancora paragonato, escludendo gli Usa, nemmeno alla 4

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Chiara Caselli Contatta »

Composta da 40 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1575 click dal 12/09/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.