Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Traduzione e analisi di Twilight in Delhi di Ahmed Ali

Twilight in Delhi (Crepuscolo su Delhi nella versione italiana) è l'opera di maggiore successo di Ahmed Ali; il testo è stato integralmente tradotto e in parte analizzato. Il progetto di questo studio mira a far emergere, pur nei limiti di un solo romanzo, lo stile narrativo e in parte poetico di questo autore che si puo' considerare poco noto, in termini di inquadramento nella storia della letteratura indoinglese, sulla base delle ricerche bibliografiche effettuate per un periodo di circa un anno e mezzo.

Mostra/Nascondi contenuto.
19 Capitolo II Ahmed Ali e il realismo storico Lo scrittore ha dato un contributo notevole alla tradizione del genere letterario del realismo storico indiano, inteso come analisi ‘scientifica’ della storia e della società di Delhi, in particolare, attraverso un uso della lingua inglese attento e ricercato al punto tale da riportare in essa, attraverso le citazioni dei qawwals 1 e dei domnis 2 , i ritmi eleganti e musicali della lingua urdu. A torto, molti lettori credono ancora oggi che il romanzo sia stato tradotto dall'urdu, considerando i toni poetici sottostanti la prosa di Twilight in Delhi, come se l'autore non avesse mai abbandonato il ruolo di poeta in lingua urdu con il quale si completa la sua immagine letteraria. Le immagini realiste in Twilight in Delhi vengono riprese dai contenuti sociologici che caratterizzano i racconti brevi pubblicati in Angaray. Historical realism viene concepito da Ali anche come espressione di free criticism inteso come possibilità per uno scrittore di presentare aspetti della vita quotidiana secondo un punto di vista non convenzionale, mettendo in discussione alcune volte, sotto forma di satira, la tradizione musulmana dei testimoni della vecchia generazione che sembrerebbe arginare l’evoluzione sociale all’interno del romanzo. Ali e gli altri esponenti di Angaray chiariscono gli intenti delle loro riflessioni sulla società islamica indiana in The Progressive Writers Movement in Its Historical Perspective: (…)They stand for the right of free criticism and free expression in all matters of the highest importance to the human race in general and the Indian people in particular. They have chosen the paricular field of Islam, not because the bear any ‘special’ malice, but because, being born into that particular Society, they felt themselves better qualified to speak for that alone 3 . 1 Nel testo sono dei coristi che intonano canti di tradizione persiana per lenire le ferite dell’animo. 2 Simili ai qawwals, all’interno del romanzo vengono introdotti in occasione del matrimonio tra i protagonisti Asghar Nihal e Bilqeece Shahbaz. 3 Ahmed Ali, “The Progressive Writers’ Movement in Its Historical Perspective” in Journal of South Asian Literature, Rochester, 1977-78, vol. 13, n.4, p. 93.

Diploma di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Paolo Lantieri Contatta »

Composta da 292 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1484 click dal 27/09/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.