Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Famiglie e nuovi scenari educativi. Uno studio sistemico

La famiglia è essenzialmente una “piccola società” che tende ad assicurare l’armonico sviluppo dei suoi membri. La famiglia ha mostrato di essere molto adattabile al mutamento sociale, ha cambiato volto senza per questo sparire, anzi appare ancora viva e vitale nelle sue molteplici forme. La tesi è suddivisa in tre capitoli, il primo capitolo mette in evidenza la natura stessa della famiglia e del matrimonio, che non rappresenta più il passaggio simbolico dall’adolescenza all’età adulta. La stessa famiglia tende sempre più a trasformarsi da esperienza totale e permanente in esperienza parziale e transitoria. Vengono presentate forme di famiglia nuove e tipologie familiari che, anche se non sono nuove nella loro dimensione strutturale, lo sono per il tipo di relazioni al loro interno e per questo hanno acquistato un significato culturale e sociale diverso nella società di oggi rispetto al passato. Sono le famiglie di fatto, le famiglie ricostituite, le famiglie miste e quelle monoparentali. Viene evidenziato, inoltre, come anche nel passato esisteva una pluralità di forme di famiglia, ma esse avevano un significato diverso da quello che hanno assunto oggi. La famiglia del passato era molto più instabile di quella di oggi, ma l’instabilità e la molteplicità di forme familiari cui essa dava luogo traevano origine, allora, da eventi inevitabili che non mettevano in discussione il matrimonio come istituzione. Nella società contemporanea, invece, instabilità e pluralità familiari derivano da scelte consapevoli dei soggetti coinvolti, a livello individuale o di coppia, che esprimono in misura crescente un rifiuto o un’indifferenza nei confronti del matrimonio. Le nuove tipologie di famiglia hanno mostrato di essere molto più complesse di quanto apparissero ad un’indagine superficiale, non solo per la molteplicità di situazioni che ogni forma familiare presenta al proprio interno, ma anche per le problematiche cui danno origine. Come qualsiasi altro aspetto della vita sociale di oggi, le famiglie sono sì l’espressione di nuove opportunità per coloro che ne fanno parte, ma anche di rischi impensabili fino a un recente passato. Si sa ancora molto poco sui fenomeni che ne favoriscono la nascita e lo sviluppo, sulle relazioni al loro interno, sulle conseguenze di varia natura di queste esperienze familiari e su quelle di eventi come la separazione e il divorzio, all’origine di alcune tipologie familiari.
Nel secondo capitolo si analizzano le coordinate fondamentali del tempo e dello spazio entro cui è inserito il sistema familiare. La dimensione temporale viene di solito collegata alla successione degli stadi del ciclo di vita della famiglia, in ciascuno dei quali essa è chiamata ad affrontare determinati compiti evolutivi e individuare questi stadi significa in qualche modo proporre il normale ciclo di vita familiare. Se questo risultava relativamente agevole fino a qualche tempo fa, oggi, al contrario, si presenta come un compito di una certa complessità, dal momento che, conseguentemente al divorzio e alle nuove unioni e all’allungarsi della vita, ci troviamo di fronte a uno spettro più ampio di possibilità di funzionamento familiare. La dimensione spaziale può invece essere ricondotta al contesto culturale di appartenenza della famiglia. In relazione al ciclo di vita familiare, vengono poi analizzate le dinamiche familiari come contesto privilegiato dello sviluppo. Prima di dirigere l’attenzione alle relazioni, alle dinamiche e ai processi familiari, ci si sofferma a descrivere gli aspetti di complessità implicati nello studio delle famiglie attuali. Si tratta di aspetti riconducibili soprattutto ai cambiamenti che le famiglie hanno registrato negli ultimi anni, sia in termini di relazioni intrafamiliari che di struttura, e alla moltiplicazione dei rapporti sociali che formano la rete entro cui le famiglie assolvono alle proprie funzioni. Per avere uno sguardo complessivo sulla pedagogia familiare e per dotare di maggiore sistematicità le conoscenze sulle dinamiche familiari, si fa solitamente riferimento ai principi e ai metodi della scienza sistemica: il riferimento è, più precisamente, alla teoria sistemica e all’approccio evolutivo.
Il terzo capitolo analizza le problematiche familiari che nascono dai momenti di crisi della coppia, che spesso portano alla separazione, prima, e al divorzio, dopo, e le modalità attraverso cui i membri di una famiglia affrontano la fine della convivenza di quel gruppo. Vengono esaminate le cause che portano alla crisi del sistema familiare e le ripercussioni che possono verificarsi sui restanti membri della famiglia. Ci si sofferma ad analizzare la relazione di aiuto che nasce all’interno degli interventi di sostegno i quali, supportano i soggetti nei momenti critici. Si indagano le problematiche che sorgono all’interno del sistema familiare e che si differenziano a seconda che si tratti di relazioni di coppia o di relazioni genitori-figli.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Il lavoro di tesi si propone di esplorare in maniera per quanto possibile valida ed attendibile le dinamiche del sistema famiglia, che negli ultimi anni è in continua trasformazione. La famiglia è essenzialmente una “piccola società” che tende ad assicurare l’armonico sviluppo dei suoi membri. Secondo i pedagogisti, la famiglia coinvolge i processi di formazione e di socializzazione e racchiude in sé gli atti intenzionali e sistematici che permettono ai membri adulti di una società, da un lato, di trasmettere le conoscenze da loro acquisite ai nuovi membri e, dall’altro, di orientarli verso modelli condivisi di comportamento, verso determinati valori e norme stabilite. Nel corso degli anni si sono verificati e si stanno verificando mutamenti familiari di grande portata, tra cui il passaggio “dall’epoca d’oro del matrimonio all’alba della coabitazione”, nonché da un modello unico di famiglia a una pluralità di forme familiari. Tuttavia il declino del matrimonio e la diffusione di una molteplicità di tipologie familiari sono realtà concrete difficilmente contestabili, che in misura maggiore o minore riguardano tutti i paesi industrializzati, compresa l’Italia. La tesi è suddivisa in tre capitoli, il primo capitolo mette in evidenza la natura stessa della famiglia e del matrimonio, che non rappresenta più il passaggio simbolico dall’adolescenza all’età adulta. La stessa famiglia tende sempre più a trasformarsi da esperienza totale e permanente in esperienza parziale e transitoria. Vengono presentate forme di famiglia nuove e tipologie familiari che, anche se non sono nuove nella loro dimensione strutturale, lo sono per il tipo di relazioni al loro interno e per questo hanno acquistato un significato culturale e sociale diverso nella società di oggi rispetto al passato. Sono le famiglie di fatto, le famiglie ricostituite, le famiglie miste e quelle monoparentali. Viene evidenziato, inoltre, come anche nel passato esisteva una pluralità di forme di famiglia, ma esse avevano un significato diverso da quello che hanno assunto oggi. La famiglia del passato era molto più instabile di

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Filomena Caccavelli Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4901 click dal 25/09/2007.

 

Consultata integralmente 9 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.