Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Percezione e comunicazione dell’immagine urbana: proposta e metodologia di progetto

I segni esteriori del commercio, le vetrine, le insegne, la pubblicità, oltre ad essere un vivace complemento all'immagine della città sono anche una manifestazione del suo clima culturale e del suo livello economico: l'arredo commerciale è espressione di una città viva.

L'insegna commerciale è essenziale nell'identificazione e nella presentazione del negozio: il mio progetto vuole essere uno studio per indirizzare questa forma di arredo urbano e utilizzarla nella riqualificazione degli spazi pubblici, contribuendo alla definizione di una scena urbana più ordinata e facendo divenire questi stessi elementi propulsori di una nuova e più forte immagine, coerente con il tessuto storico e culturale della città.

Il lavoro ha come obbiettivo la definizione di criteri di base per il comportamento della comunicazione del commercio nell'ambito urbano, in particolare ho cercato di definire i criteri per un corretto rapporto con la tipologia edilizia e il paesaggio della città.

Non ho voluto creare una normativa così rigida da non consentire la manifestazione del carattere individuale, ma dare solo una serie di indicazioni sugli aspetti più rilevanti: la tipologia, la posizione, la grafica, la dimensione, il materiale e l'illuminazione, e sottolineare l’importanza della tutela delle vetrine e delle insegne storiche.

A questo punto ho ritenuto indispensabile la progettazione di uno strumento per la divulgazione di queste indicazioni: la creazione di due brochure e un manifesto che permettano di far acquisire, in linea preventiva, i criteri generali del "programma".

Il progetto è stato sviluppato a partire dall'analisi del "caso" del comune di Campomorone, a seguito dell' interessamento del suo centro storico, che corrisponde alla principale via commerciale del paese, nel progetto colore realizzato dall’Osservatorio Colore Liguria.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione sotto: un’immagine dellaGetreidegasse, Salisburgo Le architetture e gliaredi del commerio sono gli elementi del- l'arredo urbano chemaggiormente concor- rono a definire il pae- saggio della città e la sua qualità ambienta- le: vetrine, insegne epubblicità, presenzeminute ma capillari, sono messaggi che testimoniano la vitalitàdi strade e piazze, sot- tolineano e celebrano la funzione dei "luoghicentrali" della città. L'arredo commercialeè espressione di unacittà viva, sulla transi- toria cosmesi dello spazio con cui si mani- festa, influiscono imutevoli fattori dicostume, condizioneeconomica, tecnolo-gia, gusto e moda. Non sempr le manife- stazioni esteriori delcommercio sono posi- tive, producono dannianche rilevanti allacittà quando si trasfor-mano in sistematiche 3

Laurea liv.I

Facoltà: Architettura

Autore: Elena Torre Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3098 click dal 27/09/2007.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.