Skip to content

Un percorso nella fantascienza italiana: la manipolazione del tempo

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Gaudenzi
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere moderne
  Relatore: Fulvio Pezzarossa
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 143

le caratteristiche della manipolazione del tempo nelle opere degli scrittori italiani di fantascienza: il viaggio nel tempo nelle sue articolazioni, dal grado zero dell'elaborazione letteraria cioè la pura avventura, passando per l'ucronia o storia alternativa e gli universi paralleli sedi di corsi storici diversi da quello dato, fino al grado massimo del gioco ludico col modello e del divertissement. L'apporto della paraletteratura, e della fantascienza in particolare, essendo essa un "contenitore" di tutti gli altri generi, alla formazione dell'immaginario contemporaneo, la sua capacità di potenziarlo, sottraendolo alla colonizzazione omologante della società consumistica, grazie alla sua intrinseca natura massimalista, la capacità, cioè, di riflettere sul presente e le sue aporie grazie all'elaborazione metaforica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1. Introduzione In Italia esiste un mercato editoriale per la letteratura di genere come in tutti gli altri paesi, che si estende dal noir al giallo, dal romanzo rosa alla fantascienza. Ciò che accomuna questa produzione narrativa è la stretta osservanza di una serie di modelli prestabiliti e l’adesione a strutture narratologiche altamente formalizzate, per cui si parla genericamente di paraletteratura, che viene collocata “accanto”, o meglio, gerarchicamente in un gradino inferiore rispetto alla letteratura vera e propria, che invece per definizione è liberamente ispirata da intenti poetici e non di semplice intrattenimento. Perlustrando il mondo della letteratura di genere si incappa in un paradosso: l’Italia, che pure ha un mercato specializzato per la narrativa settoriale che spazia dalle serie delle grandi case editrici come i “Gialli Mondadori” alle pubblicazioni dei piccoli e medi editori, sembra non aver avuto praticamente una produzione fantascientifica consapevole dei suoi mezzi fino ad un passato molto recente. Per anni è stata ribadita la sfiducia nella possibile fortuna di questo filone della letteratura fantastica: fu proprio uno dei più importanti curatori di “Urania” (la pubblicazione di specializzata della Mondadori a tuttoggi più longeva), Carlo Fruttero (che la diresse assieme a Franco Lucentini) che, ai giornalisti che lo stavano intervistando durante una rassegna sui Fumetti a Lucca negli anni Settanta, alla domanda su come mai gli autori italiani non venissero quasi mai pubblicati sulla rivista, dichiarò: “…ma ve lo immaginate un disco volante che atterra su Lucca?”. Questa frase fra i fantascientisti è divenuta celeberrima, con ciò che in senso traslato significa rispetto alle potenzialità di una narrativa autoctona, cioè la difficoltà quasi “endogena” dello sviluppo delle ispirazioni e delle risorse, ed è stata ribadita per anni presso le occasioni di incontro e le conventions 1 organizzate da appassionati ed addetti al settore: sembrava che l’“habitat” italiano fosse fisiologicamente inadeguato alla nascita delle atmosfere e delle ambientazioni che hanno ispirato tanta letteratura popolare, dal noir al romanzo hard-boiled. Mentre la fantascienza anglosassone a partire dagli anni Cinquanta raggiungeva il traguardo del successo commerciale, gli autori italiani si trovavano di fronte alla difficoltà di trovare un pubblico che superasse la pregiudiziale della firma italiana apposta in calce ad un loro scritto. 1 La convention, termine mutuato dal gergo anglosassone inerente alle attività dei gruppi di appassionati, o fans, che ruotano attorno a fenomeni popolari e mediatici contemporanei, indica una serie di incontri e di scambi culturali fra appassionati e addetti al settore, e generalmente occupa un lasso di tempo di pochi giorni, reiterati annualmente. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

elaborazione metaforica
fantascienza
metafora
paraletteratura
percezione fantascientifica
rappresentazione
tempo fantascienza
ucronia
viaggio fantascienza

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi