Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

[email protected] universitaria. I nuovi media al servizio dell’istruzione a distanza

Questo elaborato ha lo scopo di offrire un quadro sistematico a proposito dell’impiego delle nuove tecnologie informatiche e telematiche in campo educativo. Più in specifico, ci si vuole soffermare sul contributo dei nuovi media telematici nel campo dell’insegnamento universitario e sulle possibilità che tali strumenti offrono nella definizione di percorsi di apprendimento a distanza.
Le nuove tecnologie si possono rivelare in ambito didattico strumenti preziosi per soddisfare quella domanda di formazione permanente richiesta dal mondo del lavoro, dal mondo dell’Università e anche avvertita dai singoli individui, che sentono l’esigenza di acquisire nuove conoscenze e abilità per allargare i propri orizzonti cognitivi.
La mia attenzione si concentrerà sulla realtà universitaria, realtà che guarda con crescente interesse alle tecnologie didattiche per risolvere i problemi posti dallo sfavorevole rapporto tra le strutture esistenti e il numero degli studenti. All’interno dell’Università italiana, seppur in ritardo rispetto agli altri paesi europei, sta diffondendosi la consapevolezza dell'importanza strategica di questo settore e si stanno avviando importanti progetti capaci di sfruttare le potenzialità offerte dalle nuove tecnologie telematiche, potenzialità che si possono sintetizzare nei termini di amplificazione delle capacità del discente. Su quest’ultimo aspetto ho poi concentrato ulteriormente la mia attenzione, cercando prima di individuare i soggetti che attualmente sono in grado di strutturare percorsi universitari a distanza e, successivamente, di analizzare alcune esperienze di didattica on line.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La società attuale è passata da un assetto industriale, centrato sulla produzione di beni materiali, a un assetto post industriale centrato sulla produzione di beni immateriali: simboli, informazioni, estetica e valori. All’interno di questo società stanno avvenendo importanti trasformazioni che incidono profondamente sull’organizzazione dei percorsi di vita degli individui; tra le più significative c’è quella che mette in primo piano l’importanza del sapere e di un percorso di apprendimento presente in ogni fase della vita. La formazione e l’istruzione diventano sempre più i principali vettori d’identificazione, di appartenenza, di promozione sociale e di sviluppo personale. E’ attraverso una formazione permanente che gli individui possono restare “costantemente nel cambiamento”, in modo tale da essere padroni del proprio futuro così da realizzare le proprie aspirazioni. In futuro la posizione di ciascuno di noi all’interno della società (non solo per accedere nel mondo del lavoro) sarà determinata dalle competenze possedute e dalla capacità di sapere accedere alle informazioni che veramente interessano. Nella società dell’informazione le tecnologie informatiche e telematiche (NT) ricoprono un importante ruolo in questo processo di sviluppo; tra le tante trasformazioni prodotte da queste nuove tecnologie, alcune riguardano anche il sistema educativo e, in particolare, il sistema universitario, il quale è tuttora afflitto da problematiche rilevanti, quali ad esempio quello della elevata mortalità scolastica e quello del numero di anni in media impiegati per il conseguimento della laurea.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Riccardo Sdraulig Contatta »

Composta da 373 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1417 click dal 12/10/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.