Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'industria del post-trading nell'Unione Europea

Il lavoro presenta l'industria del post-trading europea, confrontandola con quella statunitense, mettendone in evidenza l'eccessiva frammentazione, analizzando le iniziative più recenti che sono state adottate per risolvere tale situazione e, infine, analizzando gli scenari futuri.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione I mercati dei capitali rivestono un ruolo chiave per la società odierna. Tali mercati, infatti, sono in grado di allocare i risparmi finanziari nei settori produttivi e di trasferire i rischi dalle persone che li vogliono evitare a quelle che sono disposte ad assumerli. Essi svolgono questi compiti attraverso un processo di costante rivalutazione dei rischi e delle opportunità ed aggiustando i prezzi di conseguenza. Questo processo funziona in modo più efficace quando i mercati sono liquidi, vale a dire quando gli operatori possono contrattare a condizioni favorevoli ed i prezzi vengono aggiornati costantemente (Cox, Simpson e Jones, 2005). I servizi di post-trading giocano, a loro volta, un ruolo fondamentale per il buon funzionamento dei mercati dei capitali. Un processo di liquidazione 1 sicuro, efficiente ed offerto a prezzi competitivi è un fattore che contribuisce ad accrescere la liquidità dei mercati, ne garantisce l’integrità, agevola la diversificazione internazionale del portafoglio e minimizza i rischi di contagio e di instabilità macro- sistemica (Linciano, Siciliano e Trovatore, 2005). I sistemi di liquidazione esistenti all’interno dell’Unione Europea sono altamente efficienti per quanto riguarda il trattamento a livello nazionale delle operazioni sui valori mobiliari mentre, invece, a livello transfrontaliero, sono caratterizzati da numerose inefficienze dovute, in gran parte, alla frammentazione che deriva dalle differenze nazionali in materia di requisiti tecnici/pratiche di mercato, formalità fiscali e leggi applicabili ai valori mobiliari. Inoltre, in mancanza di un approccio normativo comune in materia di attività di compensazione e regolamento, le preoccupazioni relative ai rischi operativi e prudenziali possono anche costituire un ostacolo allo sviluppo dell’attività transfrontaliera (Commissione Europea, 2002). Negli ultimi anni, il crescente numero di studi ed iniziative regolamentari in ambito internazionale ha messo in evidenza un maggior interesse verso l’industria 1 La liquidazione delle operazioni di compravendita può essere definita come la procedura che conduce all’adempimento delle obbligazioni contrattuali che incombono sulle parti della transazione. In questo caso specifico si tratta della consegna degli strumenti finanziari contro il pagamento del prezzo (Polato, 2004).

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Daniele Frescurato Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2382 click dal 23/10/2007.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.