Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il "romanzo" di Diana - La stampa britannica e il mito della Principessa del popolo

Il funerale della Principessa del Galles, Diana Spencer, celebrato il 6 Settembre 1997, è stato seguito da 2 miliardi e mezzo di telespettatori collegati alla BBC da 187 paesi differenti . Si è trattato di un evento mediatico senza precedenti seguito non solo dai quotidiani di tutto il mondo, ma anche e soprattutto da riviste e settimanali e da tutta la cosiddetta “ stampa rosa ”.
I giornali hanno fornito ampie notizie sull’incidente avvenuto a Parigi che è costato la vita, oltre che a Diana, anche al suo fidanzato egiziano Dodi Al-Fayed e a Henri Paul, l’autista della Mercedes sulla quale viaggiavano le vittime. I resoconti dell’avvenimento hanno suscitato, nei lettori britannici, emozione e rabbia soprattutto per le circostanze del dramma, avvenuto durante una fuga disperata della principessa e del suo compagno da un gruppo di fotografi in cerca di scatti interessanti da vendere ai principali giornali.
Nei giorni immediatamente seguenti la scomparsa di Diana, i quotidiani inglesi e non solo, sono apparsi nelle edicole con un tributo alla “People’ s Princess” nel quale si sono ripercorse, attraverso racconti e immagini, le più importanti tappe della vita di Diana, una vita che è stata spesso paragonata a una favola. Proprio i giornalisti, che negli anni avevano costruito un’immagine di Diana molto simile a un personaggio fiabesco, hanno, poi, dovuto concludere quella favola in un modo del tutto inaspettato.
Fin dal suo ingresso sulla scena pubblica, avvenuto il 29 luglio 1981 in occasione del suo matrimonio con l’erede al trono del Regno Unito, Diana è stata sempre al centro dell’attenzione della stampa la quale si è interessata alla sua storia e ha cominciato a seguire ogni sua mossa e a raccontare ogni particolare della sua vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione : La Favola di Cenerentola: � A fairy story that everybody wanted to work � .1 Diana, personaggio mediatico Il funerale della Principessa del Galles, Diana Spencer, celebrato il 6 Settembre 1997, � stato seguito da 2 miliardi e mezzo di telespettatori collegati alla BBC da 187 paesi differenti 1 . Si � trattato di un evento mediatico senza precedenti seguito non solo dai quotidiani di tutto il mondo, ma anche e soprattutto da riviste e settimanali e da tutta la cosiddetta � stampa rosa �. I giornali hanno fornito ampie notizie sull� incidente avvenuto a Parigi che � costato la vita, oltre che a Diana, anche al suo fidanzato egiziano Dodi Al- Fayed e a Henri Paul, l� autista della Mercedes sulla quale viaggiavano le vittime. I resoconti dell� avvenimento hanno suscitato, nei lettori britannici, emozione e rabbia soprattutto per le circostanze del dramma, avvenuto durante una fuga disperata della principessa e del suo compagno da un gruppo di fotografi in cerca di scatti interessanti da vendere ai principali giornali. Nei giorni immediatamente seguenti la scomparsa di Diana, i quotidiani inglesi e non solo, sono apparsi nelle edicole con un tributo alla �People� s

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Sogliani Contatta »

Composta da 144 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6519 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.