Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Risorgimento in ''I vecchi e i giovani'' di Luigi Pirandello

L'obiettivo di questa tesi è stato quello di mettere in evidenza i riflessi della storia nell'opera di Luigi Pirandello.
Questo lavoro è stato iniziato considerando "I Vecchi e i giovani" un romanzo storico che rintraccia una realtà storica: quella del Risorgimento.
Si è proposto, dunque, di svelare l'aspetto sotto cui viene presentato tale movimento e di ricavare, dallo studio, il giudizio dell'autore sulla Storia. Un giudizio che si sarebbe rivelato negativo come quello di tutti gli autori siciliani.
L'analisi del romanzo, invece, ha cambiato l'indirizzo primario del lavoro per focalizzarlo oltre che sulla Storia, sui personaggi e le ideologie che rappresentano: Ideologie prevalentemente politiche che contraddistinguevano la società del tempo.
Di conseguenza, come l'hanno notato alcuni critici, il romanzo si rivela un romanzo politico più che storico. Cio' contribuisce a farne un'opera attuale dal momento in cui tratta problemi di ordine sociale e politico validi in tutti i tempi.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 5 - La letteratura è sempre stata lo specchio della società. Cosi’ autori di tutti i tempi, si sono fatti i portavoce dei popoli, rappresentando una realtà dipinta secondo la loro immaginazione. L’obiettivo comune è la denuncia, la critica o semplicemente fare del lettore un testimone della Storia che si rivela diversa da quella segnata dai libri perché si tratta di una realtà vissuta. In realtà, gli argomenti politici sono stati spesso presenti nella letteratura italiana vista la storia movimentata dell'Italia, con le diverse dominazioni che ha subito e l'Unità avvenuta tardivamente. Nella letteratura siciliana, in modo particolare, si è notata la predominanza di un argomento: il fallimento del Risorgimento e i problemi del periodo post-unitario. Il Risorgimento è un evento storico significativo per l'Italia, portatore dell'Unità e dell'Indipendenza nazionali, che viene presentato nella Letteratura Siciliana come un inganno che si è rivelato un fallimento. Infatti, la Sicilia è stata quella che ha sofferto di più per la crisi del processo del Risorgimento nonostante i suoi enormi sacrifici e quelli del suo popolo. L'interesse verso quest'argomento è nato con l'opera di Leonardo Sciascia "Gli zii di Sicilia", e in particolare tramite uno dei racconti del romanzo intitolato "Il Quarantotto". Il Quarantotto è il racconto di un ragazzo che cresce nell'ambito pre-risorgimentale e si nutre fin dall'infanzia degli ideali risorgimentali e il sogno dell'Unità. Un sogno che pur realizzandosi non cambierà la realtà del protagonista. Infatti, quest'ultimo informa il lettore che mentre scrive i suoi ricordi d’infanzia è rifugiato per sfuggire l'arresto dei carabinieri avendo partecipato ai moti rivoluzionari.

Tesi di Master

Autore: Krifa Amira Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2344 click dal 30/06/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.