Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Catechesi e mentalità di fede. La questione metodologica nell'educazione «della fede cristiana» secondo Giancarlo Negri

Questa tesi di Licenza in Catechetica, che ho cercato di portare a termine non senza fatica, ma nel contempo con molto interesse e grande entusiasmo, è il frutto di un biennio di studi, espletati presso l’Istituto Teologico S. Tommaso di Messina, aggregato all’Università Pontificia Salesiana di Roma, dal curricolo degli studi è richiesto agli alunni di frequentare alcuni seminari di studio con relativi elaborati. Tra questi, ne è emerso uno in particolare, tenuto nel 2° semestre dell’Anno Accademico 1998-‘99 dal Prof. Giuseppe Ruta, dal titolo: La questione del “metodo” nella teologia e nella catechesi. Esame di alcuni modelli.
Questo seminario è diventato, per me, l’occasione propizia per avventurarmi nella questione del metodo, secondo la prospettiva del catecheta italiano Giancarlo Negri. La tematica mi ha coinvolto ed entusiasmato per la sua attualità, fino a diventare l’oggetto di questo mio lavoro, finalizzato al conseguimento del titolo di Licenza in Catechetica.
Vorrei ringraziare, innanzitutto, don Giuseppe Ruta, che mi ha stimolato e seguito con pazienza e tenacia, durante la ricerca delle fonti e la stesura del lavoro, apportando il suo contributo attento e scientifico. Ringrazio anche tutti i docenti del S. Tommaso che mi hanno formato, suscitando in me una grande amore ed un profondo impegno per una efficace e fruttuosa comunicazione della Parola di Dio all’uomo di oggi. Infine ringrazio il mio parroco don Angelo Giurdanella, che mi ha spronato, concedendomi tempi lunghi per lo studio e la ricerca.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Presentazione Questa tesi di Licenza in Catechetica, che ho cercato di portare a termine non senza fatica, ma nel contempo con molto interesse e grande entusiasmo, è il frutto di un biennio di studi, espletati presso l’Istituto Teologico S. Tommaso di Messina, aggregato all’Università Pontificia Salesiana di Roma, dal curricolo degli studi è richiesto agli alunni di frequentare alcuni seminari di studio con relativi elaborati. Tra questi, ne è emerso uno in particolare, tenuto nel 2° semestre dell’Anno Accademico 1998-‘99 dal Prof. Giuseppe Ruta, dal titolo: La questione del “metodo” nella teologia e nella catechesi. Esame di alcuni modelli. Questo seminario è diventato, per me, l’occasione propizia per avventurarmi nella questione del metodo, secondo la prospettiva del catecheta italiano Giancarlo Negri. La tematica mi ha coinvolto ed entusiasmato per la sua attualità, fino a diventare l’oggetto di questo mio lavoro, finalizzato al conseguimento del titolo di Licenza in Catechetica. Vorrei ringraziare, innanzitutto, don Giuseppe Ruta, che mi ha stimolato e seguito con pazienza e tenacia, durante la ricerca delle fonti e la stesura del lavoro, apportando il suo contributo attento e scientifico. Ringrazio anche tutti i docenti del S. Tommaso che mi hanno formato, suscitando in me una grande amore ed un profondo impegno per una efficace e fruttuosa comunicazione della Parola di Dio all’uomo di oggi. Infine ringrazio il mio parroco don Angelo Giurdanella, che mi ha spronato, concedendomi tempi lunghi per lo studio e la ricerca. Con lui ringrazio la mia comunità parrocchiale di San Giovanni Battista in Avola, che mi ha sostenuto con la preghiera e l’attenta vicinanza.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: San Tommaso - Messina

Autore: Rosario Sultana Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2392 click dal 25/10/2007.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.