Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aromaterapia: dall'alchimia agli oli essenziali, gli aromi degli astri, dei colori e del Feng.Shui

"L'odore e' un potente mago che ci trasporta attraverso tempo e spazio durante tutta la nostra vita", scrive Helen Keller, che era cieca e sorda dalla nascita, nel libro The World I Live In (1906). "Gli odori, istantanei e fuggenti, fanno dilatare il mio cuore per la gioia o lo fanno contrarre con conosciuta pena".
Molti di noi sono ancora scarsamente consapevoli dell'importanza del nostro senso dell'olfatto, addirittura studi hanno dimostrato che la maggior parte delle persone considera l'olfatto come il meno pre-zioso dei cinque sensi. L'olfatto e', al contrario, il più sviluppato di tutti i sensi alla nascita. Scegliamo gli amici o i partner in parte in base ai loro particolari odori, e il nostro godimento di un cibo di-pende dal nostro senso dell'olfatto. Che ne siamo o meno conscia-mente consapevoli, gli effetti del profumo raggiungono il più pro-fondo del nostro corpo e della nostra psiche.
L’Aromaterapia è un settore particolare della fitoterapia che utilizza la forza vitale (prana) di piante, fiori, resine e alberi per aiutarci a risanare le nostre vite; questa forza vitale viene estratta per creare oli essenziali. Attraverso il senso dell'olfatto, legato alla memoria, questi profumi risvegliano in noi particolari memorie, energie e atteggiamenti psicologici. . Negli anni Sessanta, il lavoro divulgativo del medico Jean Valnet ha favorito la rinascita dell'interesse scientifico per le possibilità farmacologiche dell'aromaterapia, oggi insegnata anche in alcune università francesi.Nell’ultimo ventennio, si definirono i dettagli della tecnica dell’aromatogramma che consente una scelta mirata degli oli es-senziali. L’aromatogramma è un esame di laboratorio che permette di studiare la sensibilità di un germe, batterio o micete, all’olio essenziale di una pianta.Gli oli essenziali vengono divisi in 3 categorie principali, dette note:• Note di testa; • Note di cuore; • Note di base. Possono essere assunti sotto varie forme: respiratoria, vaginale rettale e digestiva.
Con l'osmoterapia, la stimolazione aromatica agisce principalmente sul sistema nervoso con notevoli effetti psichici e immediati benefici, sia sull'umore che sullo stato d'animo. (segue descrizione dettagliata di vari oli e loro proprietà). L’aromaterapia e la musicoterapia sono entrambe efficaci tecniche di riequilibrio energetico, in quanto la musicoterapia ha la capacità di stimolare l’attività biologica del corpo umano combinandosi perfettamente con le tecniche cromoterapiche.Inoltre, l'applicazione degli oli essenziali sui punti dell'agopuntura potenzia le loro virtù curative. Per ultimo, ogni olio essenziale ha le sue particolari caratteristiche che lo rendono adatto per un determinato ambiente della casa, in accordo con i principi del Feng Shui. Oggi si possono distinguere tre diverse scuole che fanno capo all’uso di oli essenziali: “La scuola "Razionale", definita anche "Medicina aromatica", sviluppatasi in base all’approccio scientifico del ricercatore francese R.M. Gattefossé: gli oli essenziali sono considerati da un punto di vista della loro composizione molecolare, e il loro utilizzo viene codificato da un ragionamento razionale-scientifico simile in tutto e per tutto a quello usato nella medicina classica;“La scuola "Energetica", che interpreta l’olio essenziale come un complesso dotato di un "potenziale energetico" ("positivizzante" o "negativizzante") in grado di influire sui flussi energetici dell’organismo umano. “La scuola "Inglese", orientata principalmente sull’effetto psico-olfattivo degli oli essenziali: essa si fonda su un approccio terapeutico di tipo irrazionale.Si crede spesso che le materie aromatiche costituiscono un aggressione ai trattamenti omeopatici, che disintegrano completamente. Questo non è sempre vero.
Si è constatato in diverse occasioni che pazienti, trattati con oli essenziali, beneficiano dei trattamenti omeopatici più che di tutti altri: la loro efficacia si trova moltiplicata.La profumo-terapia consiste invece nell'affidarsi interamente al proprio istinto, vale a dire al proprio naso. In profumo-terapia non è la sostanza aromatica che agisce bensì il suo odore.
Gli stimoli olfattivi di particolari odori attivano determinate ghian-dole del sistema endocrino, stimolandole a produrre i neuro-chimici (adrenalina, endorfina, ecc.) che regolano in gran parte il nostro stato di equilibrio fisiologico (omeostasi).Il piacere che può procurare un odore è determinato dallo stato d'equilibrio in cui la persona si trova: se gli ormoni prodotti compensano una mancanza, cioè se agiscono in senso positivo nell'equilibrio complessivo, allora avvertiamo una piacevole sensazione di benessere.Il vero profumo di profumo-terapia è la composizione personalizzata elaborata con le proprie fragranze preferite. E' il ritorno alla tradizione orientale del Medico-Profumiere. Un tale "profumo dell'anima" dà un senso di benessere anche a chi sta bene e non è un piacere riservato unicamente a chi sta male.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 GLI AROMI E LE CIVILTA' "L'odore e' un potente mago che ci trasporta attraverso tempo e spazio durante tutta la nostra vita", scrive Helen Keller, che era cieca e sorda dalla nascita, nel libro The World I Live In (1906). "Gli odori, istantanei e fuggenti, fanno dilatare il mio cuore per la gioia o lo fanno contrarre con conosciuta pena". Molti di noi sono ancora scarsamente consapevoli dell'importanza del nostro senso dell'olfatto, addirittura studi hanno dimostrato che la maggior parte delle persone considera l'olfatto come il meno pre- zioso dei cinque sensi. L'olfatto e', al contrario, il più sviluppato di tutti i sensi alla nasci- ta. Scegliamo gli amici o i partner in parte in base ai loro particola- ri odori, e il nostro godimento di un cibo dipende dal nostro senso dell'olfatto. Che ne siamo o meno consciamente consapevoli, gli ef- fetti del profumo raggiungono il più profondo del nostro corpo e della nostra psiche. L’Aromaterapia è un settore particolare della fitoterapia che utilizza la forza vitale (prana) di piante, fiori, resine e alberi per aiutarci a risanare le nostre vite; questa forza vitale viene estratta per creare oli essenziali. Attraverso il senso dell'olfatto, legato alla memoria, questi profumi risvegliano in noi particolari memorie, energie e at- teggiamenti psicologici. La letteratura vedica dell’India intorno al 2000 a.C. elenca più di 700 sostanze fra cui la cannella, zenzero, mirra, coriandolo e legno di sandalo. Nel Libro di medicina interna dell’Imperatore Giallo, un testo che risale a 2000 anni prima di Cristo, ci sono diverse piante aromatiche fra le quali l’oppio, la canfora e lo zenzero che venivano usate dai cinesi nelle cerimonie per fini religiosi; ancora oggi la canfora del Borneo viene usata in Cina a scopo rituale.

Tesi di Master

Autore: Daniela Sauro Brusa Contatta »

Composta da 78 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 7213 click dal 07/11/2007.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.