Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il patto di famiglia per l'impresa

La recente legge n. 55 del 14 febbraio 2006 introduce un corpus di norme (artt 768bis - 768octies) nel codice civile, che disciplinano quel particolare contratto che permette di regolare, in vita, la successione dell'impresa. Tale strumento si offre come alternativa ai tradizionali strumenti della donazione e del testamento, in un'ottica però innovativa, mirata a rompere col passato e in particolar modo con l'istituto della legittima da un lato, laddove la nuova normativa prevede l'esenzione da collazione e riduzione di quanto attribuito (azienda o partecipazione societaria) col patto, col divieto dei patti successori dall'altro, laddove introduce una modifica alla prima parte dell'art 458.
Trattasi di una riforma che predilige l'unitarietà del patrimonio imprenditoriale alla tutela necessaria dei familiari, una riforma che si colloca nell'ottica di una maggiore flessibilità per il passaggio generazionale dell'impresa ai fini di evitare anche e soprattutto i frequenti tracolli del recente passato che hanno subito numerose imprese a conduzione familiare. Una riforma, però, che presenta ancora numerose lacune e dubbi interpretativi, risolvibili soltanto da un auspicabile, futuro intervento normativo.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I – SUCCESSIONE MORTIS CAUSA E PATTO DI FAMIGLIA 6 CAPITOLO I SUCCESSIONE MORTIS CAUSA E PATTO DI FAMIGLIA SEZIONE I INTRODUZIONE ALLA SUCCESSIONE MORTIS CAUSA SOMMARIO: 1. La ratio della successione mortis causa. – 2. La successione necessaria: cenni e rinvio 1. La ratio della successione mortis causa Il fondamento giuridico della successione mortis causa risponde a molteplici esigenze ed interessi che il nostro ordinamento ritiene meritevoli di tutela.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Claudio Garavaglia Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4362 click dal 24/10/2007.

 

Consultata integralmente 28 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.