Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Storia dell'insegnamento delle lingue straniere nella scuola elementare italiana (1950-1999)

Si tratta di una tesi di ricerca sull'insegnamento delle lingue straniere nella scuola elementare italiana, a partire dalle sperimentazioni degli anni '50 fino al 1999 (Riforma Berlinguer). Del tema vengono presentati l'evoluzione storica, metodologico-didattica e normativa.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione Ormai da tempo le teorie psicolinguistiche e pedagogiche hanno messo in luce il fatto che la mente del bambino intorno ai 6/8 anni è caratterizzata da un’estrema plasmabilità, che lo predispone ad apprendere una seconda lingua con grande facilità, senza particolari problemi di interferenza con la lingua materna. In una realtà come quella attuale, in cui i contatti internazionali si fanno sempre più fitti, lo studio di una lingua straniera nella scuola elementare è univocamente ritenuto non solo possibile, ma necessario, sia perchè esso favorisce l’apertura alla diversità e alla multiculturalità, sia perchè la conoscenza di una lingua straniera è sempre più indispensabile per avere sbocchi professionali. Se oggi tutto ciò pare quasi scontato, al punto che sono gli stessi genitori a pretendere che i loro figli vengano a contatto con la lingua straniera sin dall’infanzia, il merito della formazione di una coscienza glottodidattica va ad alcune sperimentazioni che, a partire dagli anni ‘50, sorgono in tutta Italia, anche se in maniera disorganica, per iniziativa di singoli Circoli Didattici, insegnanti, Provveditorati e associazioni. E’ proprio da questi primi coraggiosi interventi locali del secondo dopoguerra che si intende partire, per delineare le caratteristiche dei vari progetti, più o meno noti, di introduzione della lingua straniera alle elementari che si sono via via succeduti fino ad oggi. Si tratta di un percorso che copre all’incirca mezzo secolo di storia italiana, caratterizzato da un complesso iter burocratico e legislativo, come testimonia l’appendice normativa allegata.

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Chiara Cappa Contatta »

Composta da 311 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13192 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 37 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.