Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio per l'analisi di stabilità di versanti rocciosi: il caso di Les Trappistes in Svizzera

Studio per l'analisi di stabilità del versante roccioso denominato "Les Trappistes" in Svizzera, nel cantone del Vallese; Analisi geologico srutturale tramite reticoli stereografici a partire da un immagine solida interpretata con un software per il rilievo geostrutturale virtuale; Modellazione geometrica del versante tramite Resoblok; Analisi della stabilità tramite modulo Block Stability Analysis di Resoblok; Modellazione del comportamento meccanico tramite 3DEC.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione INTRODUZIONE Il presente studio si propone di analizzare la stabilità dell’ammasso roccioso denominato “Les Trappistes”, situato nel cantone svizzero Vallese, nel comune di Sembrancher, lungo la strada internazionale del Gd-St-Bernardo e sovrastante la galleria de la Monnaie, progettata in origine per proteggere la sede stradale da eventuali valanghe di neve provenienti dal versante opposto. Nel novembre 2003 la falesia in esame è stata interessata da un fenomeno di distacco di un blocco di circa 600 m 3 , il quale ha causato la distruzione del sottostante tratto di galleria per una lunghezza di circa 20 m. L’entità del fenomeno ha messo in luce l’urgenza di un immediato intervento di applicazione di sistemi di monitoraggio e ha reso necessari ulteriori studi per verificare le probabilità di innesco di nuovi fenomeni di instabilità, partendo dall’esecuzione di rilievi geo-strutturali e dall’interpretazione degli stessi in modo da individuare le caratteristiche proprie dell’ammasso direttamente responsabili degli eventuali cinematismi. Il presente lavoro di tesi si pone l’obiettivo di elaborare un modello tridimensionale del fronte roccioso, che ne possa riprodurre le principali caratteristiche geometriche e strutturali, avendo riguardo sia alla morfologia superficiale, che alla presenza di famiglie di piani di discontinuità capaci di separare blocchi potenzialmente instabili. La messa a punto del modello geometrico, quanto più fedele possibile alla condizione reale in situ, fornisce la base sul quale impostare modelli numerici di calcolo della stabilità, in funzione dei parametri meccanici dell’ammasso di rocce esaminate, i quali, a loro volta, permettono una stima precisa del numero dei blocchi e, conseguentemente, dei volumi coinvolti nei potenziali fenomeni di innesco. 1

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Angelo De Roma Contatta »

Composta da 282 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2039 click dal 31/10/2007.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.