Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Specificità ed evoluzione del franchising dei servizi

La presente dissertazione è il risultato di studi e ricerche che hanno impegnato l’autore per oltre due anni e si propone (con i suoi 4 Capitoli, 354 pagine, 65 paragrafi, 6.809 sottoparagrafi, 161.649 parole, 72 tabelle statistiche, 16 figure, 129 fonti, 56 immagini, 306 note, 4 appendici, 20 case studies aziendali, oltre 70 citazioni aziendali) come un’analisi globale quanto più completa del franchising e del suo comparto dei servizi che ben presto condizionerà enormemente anche l’Italia.
La tesi è stata già oggetto di apprezzamenti e riconoscimenti provenienti dagli autori delle fonti, da parte delle associazioni di categoria (Assofranchising, Promofranchising) e da imprese del mondo del franchising come la McDonald’s Italia, la Gabetti, la Tecnocasa, la Scuola di Informatica, la Compagnia della Bellezza, etc.
Introduzione
Nella economia moderna gli interessi degli operatori economici si spostano sempre più verso il settore dei servizi e l’incremento di tale domanda determina il notevole ampliamento del loro peso promuovendo così lo sviluppo del c. d. terziario avanzato.
Nei moderni mercati l’attività aziendale è diventata sempre più complessa, specializzata e competitiva, tanto da suscitare negli operatori la ricerca di formule di organizzazione e cooperazione sempre più innovative. Una di queste innovazioni organizzative viene denominata impresa-rete, di cui i sistemi di franchising costituiscono un'articolazione che va sempre più affermandosi anche nella realtà del nostro Paese. Entro tali sistemi, organizzati tramite un apposito accordo contrattuale, la Franchise, gli agenti sono dotati di autonomia strategica e decisionale.
Però questo contratto non garantisce da solo il controllo delle condizioni ambientali e di scambio dell’informazione, ne deriva una peculiare soluzione organizzativa dove le transazioni sono regolate in parte entro una struttura gerarchica, in parte attraverso il confronto con il mercato, con modalità spesso interdipendenti.
Tale soluzione, adottata da sistemi reticolari in tutte le maggiori nazioni del mondo, ha dato luogo a dei processi di aggregazione fra imprese che sono stati in grado di far guadagnare competitività e prospettive economiche, specie nei mercati polverizzati.
Nella presente dissertazione quindi si è proceduto ad analizzare la moderna società dei servizi, le sue peculiarità e l’innovativa filosofia relativa alla tangibilizzazione del servizio per gli aspetti di marketing. E’ stata presentata la reale portata del fenomeno del franchising in tutto il mondo, che è legata, più che al settore della distribuzione commerciale (come in Italia), al settore dei servizi.
Si è poi analizzato l'evento del Franchising Internazionale, un consolidato sistema di penetrazione dei mercati nei diversi Paesi che ha permesso a grandi imprese della realtà dei servizi di essere presenti in molte nazioni adottando delle efficaci strategie di penetrazione.
Grazie alle fonti autorevoli utilizzate, al contatto diretto con le imprese franchise e attraverso la partecipazione alle fiere internazionali specialistiche del settore, si è potuto analizzare la realtà franchise negli Stati Uniti, in Europa e in Italia.
L’analisi si è soffermata soprattutto sui settori Ospitalità e la Ristorazione, essendo queste le realtà più interessanti (per crescita e volume di affari) del comparto dei servizi, ma non mancano approfondimenti su altre realtà dinamiche che si sono distinte nel mondo per innovatività, competitività e capacità gestionale, nei settori dell’Estetica, della New Economy, della Birra, dell‘Informatica, delle Telecomunicazioni, dell’Immobiliare, etc.
Si è altresì proceduto, ad illustrare un’analisi di fattori innovativi che hanno consentito il successo delle realtà franchise mondiali, come la Customer Satisfaction, Customer Retention, il Benessere di Rete, l’Empatia, etc..
Poi si è illustrata la realtà franchise normativa, evidenziandone la completezza legislativa in alcuni paesi (USA, Francia) al fine di regolamentare il settore ed evitare gli abusi, e la carenza in Italia, per la quale si sono illustrati gli strumenti giuridici a disposizione dei soggetti eventualmente coinvolti dagli effetti contrattuali in mancanza di normative chiave di riferimento.
Infine, inquadrati ruolo ed importanza dei sistemi creditizi nei Paesi e nell’appendice riportati il Reg. CEE ed i Codici Deontologici per l’Europa.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa Nella economia moderna gli interessi degli operatori economici si spostano sempre più verso il settore dei servizi, una realtà che sta assumendo una rilevanza “globale” dato che sta incoraggiando la trasformazione del mondo economico ed imprenditoriale in tutto il mondo. Si prospetta che nell’immediato futuro, in America, solo il 7% della forza lavoro opererà nei settori primari. L’incremento della domanda di servizi da parte dei consumatori come dalle imprese determina il notevole ampliamento del peso del terziario nell’economia moderna. La presenza di questa domanda tende così a promuovere la formazione e lo sviluppo di imprese specializzate e fortemente dinamiche, costituenti il cosiddetto terziario avanzato. Nei moderni mercati dei servizi (come negli altri mercati) l’attività aziendale è diventata sempre più complessa, specializzata e competitiva, tanto da suscitare negli operatori la ricerca di formule di organizzazione e cooperazione moderne quanto innovative, capaci di potere assicurare la sopravvivenza nei periodi di recessione ma la competitività nei normali periodi economici. In relazione a tali esigenze, da alcuni anni si assiste ad un crescente dinamismo delle forme di impresa e dell’organizzazione dei rapporti tra gli agenti economici, che ha permesso la creazione di strutture organizzative risultanti da un complesso di relazioni cooperative e complementari sviluppate tra molteplici agenti. Una di queste innovazioni organizzative viene denominata impresa - rete, di cui i sistemi di franchising costituiscono un'articolazione che va sempre più affermandosi anche nella realtà del nostro Paese. Entro tali sistemi, in cui le modalità organizzative delle relazioni sono inquadrate tramite un apposito accordo contrattuale, la Franchise, gli agenti sono dotati di autonomia strategica e decisionale. Questa tipologia di contratto non garantisce da sola il controllo delle condizioni ambientali e di scambio dell’informazione, di conseguenza i soggetti devono comunque ricorrere al mercato per operare in ogni circostanza secondo il criterio dell’efficienza economica. Ne deriva una peculiare soluzione organizzativa dove le transazioni sono regolate in parte entro una struttura gerarchica, in parte attraverso il confronto con il mercato, con modalità spesso complementari ed interdipendenti. Tale soluzione, adottata da sistemi reticolari in tutte le maggiori nazioni del mondo, ha dato luogo a dei processi di aggregazione fra imprese che sono stati in grado di guadagnare competitività e prospettive economiche, specie in quei mercati che si presentano in modo polverizzato. In tali mercati infatti le singole unità sono troppo gracili per acquisire e fidelizzare la clientela attraverso aggressive strategie di marketing e sono quindi esposte ai rischi delle mutevoli vicissitudini del mercato senza poter

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Massimo Antonio Bruno Contatta »

Composta da 360 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6562 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 48 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.