Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Nadine Gordimer: analisi di una società multirazziale

Come scrittrice Nadine Gordimer affronta temi come l’estinzione del potere liberale bianco nella vita politica sudafricana, o il ruolo ambiguo che hanno gli intellettuali neri nell’Africa moderna. Ma il tema dominante del suo scrivere è la battaglia interiore di una mente in uno stato di rapida trasformazione: le circostanze esteriori sono proiezioni del dramma interiore dell’uomo. I suoi romanzi, pur focalizzandosi sui dilemmi vissuti dai protagonisti, sono un excursus attraverso tutta la società sudafricana. La tradizione letteraria del diciannovesimo secolo è stata il punto di partenza per i suoi primi romanzi; mentre proseguendo Nadine Gordimer ha scelto un approccio più diretto verso il processo sociale, affermando, in una tavola rotonda tenuta alla Rhodes University il 17 Aprile 1979 assieme ad André Brink - autore principalmente di lingua afrikaans - ed Es’kia Mphalele, che ciò che stimola lo scrittore “comes from the life around him”.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE 0.1. Cenni di storia del Sudafrica E’ difficile risalire agli inizi della storia del Sudafrica, poiché esistono due teorie che riguardano i primi insediamenti nella regione. Entrambe queste teorie citano l’esistenza di una popolazione indigena di tipologia mongoloide, i Khoi-San; ma divergono in quanto quella abbracciata da Bernard Lugan1 considera i navigatori portoghesi di Bartolomeo Diaz i primi che conquistarono la regione issandone la propria bandiera. Donald Woods2, invece, cita la teoria secondo la quale “gran parte dell’interno era popolato da tribù negroidi di lingua bantu.”3 Woods precisa che queste sue affermazioni sono convalidate dagli esami di datazione al carbonio 1Bernard Lugan è docente all’Università di Lione ed esperto di Storia dell’Africa (è stato per dieci anni professore all’Università di Ruanda). 2Donald Woods è autore di una breve storia del Sudafrica come introduzione al suo romanzo Biko. 3Woods, Donald, Biko, MCA Inc., 1978, trad. it. Bruno Amato e Giorgio Arduin, Biko, Milano,

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere Moderne

Autore: Stefania Calzavara Contatta »

Composta da 279 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4022 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.