Skip to content

La dieta di un mondo possibile. L'insostenibilità dell'alimentazione carnea e la svolta vegetariana

Informazioni tesi

  Autore: Roberta Secli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Sebastiano Maffettone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 141

Il presente lavoro affronta la tematica dell'insostenibilità multilivello dell'alimentazione a base di alimenti animali. Sono descritti i problemi ambientali -nei singoli argomenti: acqua, foreste...-, economici, sociali derivanti, a vario titolo, dalla presenza di allevamenti e di altre modalità di procacciamento di alimenti di origine animale. Sono proposte alcune strategie politiche per affrontare il problema. E' presente un resoconto delle motivazioniprincipali per l'adozione di una dieta vegana.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione “ Prima viene lo stomaco, poi la morale.” Bertold Brecht 1 “I crimini più grandi sono commessi non in nome della necessità ma in nome del superfluo. Gli uomini non diventano tiranni per difendersi dal freddo.”. Aristotele, Politica La dimensione alimentare permea innegabilmente tutto il sistema sociale. Anche oggi, nella nostra società occidentale, in cui crediamo di aver superato le barriere culturali che legano un popolo alle sue particolari abitudini alimentari, ciò che mangiamo c’identifica, ci differenzia dagli altri, ci dà uno status. Da sempre l’antropologia ha distinto le società anche in base alle abitudini alimentari, osservando come il cibarsi di un alimento piuttosto che di un altro sia correlato a tutta una serie di caratteristiche nell’organizzazione di una certa comunità (siano esse cause o conseguenze) 2 . Quel che però oggi c’interessa maggiormente, vista la progressiva omologazione culturale connessa all’estrema velocità delle informazioni e dei flussi di merci e di persone e considerata l’incessante crescita della popolazione mondiale, seppure a ritmi ultimamente meno allarmanti, è un altro aspetto della questione alimentare: l’impatto sociale, economico, ambientale di questi stili alimentari. E’ necessario chiedersi quali sono le 1 Bertold Brecht, Opera da tre soldi. Einaudi, Torino, 1963, p.72. 2 L’interesse delle culture agricole è rivolto alla crescita e alla rigenerazione; quello delle culture venatorie, all’uccisione e alla morte. Questi due differenti approcci al ‘nutrirsi della terra ’ comportano due contrapposte visioni del mondo. Le seconde sono presenti in economie dominate dal maschio (divinità maschili, patrilinearità, gerarchie di genere che pongono il maschio al vertice della piramide sociale; qui le donne hanno la quota maggiore di carico di lavoro ed eseguono quasi tutte le attività manuali ‘a basso valore aggiunto’ ), mentre quelle fondate sui vegetali sono più orientate verso il polo femminile (matrilinearità e maggior egualitarismo sotto il profilo economico, in quanto le donne hanno un ruolo fondamentale nella raccolta del cibo e sono perciò in grado di raggiungere una posizione di relativa eguaglianza con l’uomo nelle relazioni sociali). Carol J. Adams, The sexual politics of meat. New York, Continuum, 1990, p.189; J. Campbell, Le maschere di Dio. Introduzione alle culture primitive. Milano, Bompiani, 1962, p.133.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

acquacoltura
agricoltura
alimentazione
allevamenti intensivi
amazzonia
carne
desertificazione
fao
impatto ambientale
impronta ecologica
john robbins
pac
pesca
rifkin
riserve idriche
rivoluzione verde
roberta seclì
sussidi
sviluppo sostenibile
vegan
veganismo
vegano
vegetariano
vegetarismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi