Skip to content

Studio sull'assitenza domiciliare integrata in Molise - Il ruolo dell'infermiere dirigente in contesti ad elevata integrazione multiprofessionale

Informazioni tesi

  Autore: Giovanni Cefalogli
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Scienze Infermeristiche e Ostetriche
  Relatore: Francesco Tontini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

Il presente lavoro è uno studio sul sistema delle cure domiciliari in Molise svolto con l’obiettivo di individuare, alla luce dei cambiamenti in atto nel Sistema Sanitario Regionale, i punti di forza e di debolezza del sistema nonché la opportunità e i pericoli conseguenti ad uno scenario in mutamento.
Nello studio è anche valutata la funzione degli Infermieri Dirigenti, nel contesto di network assistenziali integrati, al fine di definirne il ruolo e individuare opportunità e ambiti professionali innovativi.
La decisione di realizzare la ricerca in Molise è maturata soprattutto alla luce della qualità dei servizi domiciliari erogati in questa Regione e solo in parte per le origini Molisane del candidato.
Il Molise, come rilevato da altri studi, si caratterizza per un livello di diffusione del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata tra i più alti in Italia ed è stata definita, in un recentissimo studio della Università Cattolica del Sacro Cuore, una Regione “eccellente nell’Assistenza Domiciliare” (www.osservasalute.it Osservasalute2006 15 :gennaio 2007) pertanto è apparso importante approfondire i precedenti studi sull’ADI Molisana sottoponendola ad una analisi sistemica.
Dal lavoro è emerso un quadro davvero interessante del servizio di Assistenza Domiciliare nel Molise, caratterizzato dalla diffusione di un servizio di ottima qualità su quasi tutto il territorio Regionale con punte di vera eccellenza nei Distretti di Venafro e di Isernia-Frosolone.
Qui in particolare sono stati evidenziati percorsi di cura fortemente integrati tra ospedale e territorio soprattutto nell’assistenza a domicilio di pazienti critici in Ospedalizzazione Domiciliare Oncologica, in Nutrizione Artificiale Domiciliare, in ventilazione meccanica.
Sono stati documentati protocolli di intesa tra U.O. Ospedaliere e Distretti che mirano alla appropriatezza clinica ed economica delle prestazioni, come nel caso delle prestazioni fisioterapiche domiciliari o delle consulenze specialistiche domiciliari.
Dal punto di vista economico-gestionale è emerso un impatto economico pro-capite inferiore a quello previsto come standard dalla Commissione Nazionale sui Livelli Essenziali di Assistenza.
Sono state evidenziate anche alcune zone d’ombra e rilevato evidenti criticità, così pure come sono stati sottolineati grandi margini di miglioramento.
In particolare lo studio ha dimostrato che, per raggiungere gli standard previsti nei Livelli Essenziali di Assistenza, occorre rendere più omogeneo il servizio su tutto il territorio regionale, adottare nuovi protocolli fondati sui livelli di complessità assistenziale, effettuare una chiara distinzione tra cure prestazionali e cure domiciliari integrate, migliorare il monitoraggio del servizio, migliorare la partnership con il privato sociale, ridefinire gli ambiti dei Piani Sociali di Zona.
Le risultanze dello studio sono state tradotte in un quadro sintetico, redatto con il metodo della swot analysis, (Berenschot, 2005) e in dettagliate indicazioni operative di miglioramento.
Per quanto concerne il ruolo dell’Infermiere Dirigente è affiorato il profilo di un professionista che sappia farsi carico di tematiche nuove riguardanti la progettazione e la gestione, nel territorio, di un network di servizi sanitari e socio sanitari integrati, un professionista in grado di dare un contributo determinante all’assetto organizzativo, qualitativo e di rete dei servizi.
Su tali aspetti professionali il lavoro individua tre ambiti di esercizio professionale dell’Infermiere Dirigente: Dirigente dipendente di una struttura pubblica, Dirigente dipendente di una struttura privata e un ambito di esercizio libero professionale.
Per ogni possibile ambito di esercizio professionale è stato predisposto un quadro riepilogativo delle funzioni e dei compiti esercitabili, per quanto concerne l’attività libero professionale sono indicati anche i possibili clienti e alcune delle competenze necessarie all’esercizio della professione in tale ambito.
La fase di ricerca per la realizzazione del lavoro ha visto coinvolti tutti i principali attori del sistema di cure domiciliari nel Molise; Dirigenti di Distretto, responsabili infermieristici dei servizi, dirigenti e operatori dei provider del terzo settore hanno tutti mostrato grande interesse per lo studio e una attiva collaborazione.
In una comunità piccola come il Molise è stato facile generare interesse e aspettative rispetto allo studio, interesse e aspettative ancor più alimentate da alcune anticipazioni che il candidato è riuscito a pubblicare sulle pagine dei quotidiani regionali e successivamente ripresi da altri.
L’interesse e il dibattito già suscitato è il segno che il presente lavoro potrà realizzare i suoi obiettivi fondamentali: dare un concreto contributo alla costruzione di un moderno sistema delle cure domiciliari e concorrere alla affermazione del ruolo e del peso sociale della Professione Infermieristica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
STUDIO SULL’ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA IN MOLISE Il ruolo dell’Infermiere Dirigente in contesti ad elevata integrazione multiprofessionale RIASSUNTO Il presene lavoro è uno studio sul sistema delle cure domiciliari in Molise svolto con l’obiettivo di individuare, alla luce dei cambiamenti in atto nel Sistema Sanitario Regionale, i punti di forza e di debolezza del sistema nonché la opportunità e i pericoli conseguenti ad uno scenario in mutamento. Nello studio è anche valutata la funzione degli Infermieri Dirigenti, nel contesto di network assistenziali integrati, al fine di definirne il ruolo e individuare opportunità e ambiti professionali innovativi. La decisione di realizzare la ricerca in Molise è maturata soprattutto alla luce della qualità dei servizi domiciliari erogati in questa Regione e solo in parte per le origini Molisane del candidato. Il Molise, come rilevato da altri studi, si caratterizza per un livello di diffusione del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata tra i più alti in Italia ed è stata definita, in un recentissimo studio della Università Cattolica del Sacro Cuore, una Regione “eccellente nell’Assistenza Domiciliare” (www.osservasalute.it Osservasalute2006 15 :gennaio 2007) pertanto è apparso importante approfondire i precedenti studi sull’ADI Molisana sottoponendola ad una analisi sistemica. Dal lavoro è emerso un quadro davvero interessante del servizio di Assistenza Domiciliare nel Molise, caratterizzato dalla diffusione di un servizio di ottima qualità su quasi tutto il territorio Regionale con punte di vera eccellenza nei Distretti di Venafro e di Isernia-Frosolone. Qui in particolare sono stati evidenziati percorsi di cura fortemente integrati tra ospedale e territorio soprattutto nell’assistenza a domicilio di pazienti critici in Ospedalizzazione Domiciliare Oncologica, in Nutrizione Artificiale Domiciliare, in ventilazione meccanica. Sono stati documentati protocolli di intesa tra U.O. Ospedaliere e Distretti che mirano alla appropriatezza clinica ed economica delle prestazioni, come nel caso 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adi
adp
assistenza
assistenza domiciliare
campobasso
cooperative sociali
distretto socio sanitario
domiciliare
frosolone
fsioterapisti domiciliari
infermieri coordinatori
infermieri dirigenti
integrazione socio sanitaria
isernia
medici di medicina generale
medicina distrettuale
molise
nad
odo
ospedalizzazione domiciliare
piano sociale regionale
provider
scienze infermieristiche
termoli

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi