Skip to content

Il ruolo delle Ong nella cooperazione allo sviluppo dell'Unione Europea: il caso Coopi

Informazioni tesi

  Autore: Roberta Moretti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Relazioni internazionali
  Relatore: Fabio Raspadori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

L’espressione “cooperazione allo sviluppo” nell’accezione più generale, designa l’opera prestata per la realizzazione di determinate attività volte al conseguimento di specifici obiettivi.
A livello teorico i primi esempi di cooperazione li ritroviamo nei contenuti della Carta Atlantica del 1941 dove alcuni punti definiscono in modo esplicito alcuni fra i principali caratteri, fondamenti e obiettivi della cooperazione allo sviluppo concepita come un processo politico complesso volto ad incidere sulle strutture economiche, politiche e sociali di un Paese.
Successivamente la cooperazione allo sviluppo ha avuto un nuovo evolversi grazie al ruolo delle prime ong che si sono interessate ai problemi della poverta e di portare i primi aiuti umanitari in un paese estero. Esse nascono soprattutto in ambito religioso- cattolico, come espressione della carita cristiana , ma diventano ben presto delle vere e proprie organizzazioni, tanto da diventare oggi oggetto di studio del diritto internazionale.
Intorno agli anni '70 le ong incontrano l'aiuto dell' Unione Europea che le definisce organizzazioni della società civile in quanto la loro composizione, fatta sostanzialmente da volontari, e il loro nuovo approccio alle realtà povere , suscita la curiosita' dell'Ue.
La tesi inoltre analizza un progetto realizzato da una delle piu' grandi ong italiane in Ecuador.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questa tesi nasce da un profondo interesse per le dinamiche che muovono e sottostanno alla cooperazione allo sviluppo. Interesse maturato in seguito ai miei studi e allo svolgimento di uno stage all’interno di una ong italiana: COOPI. Il lavoro di stagista mi ha portato a conoscere più da vicino il contenuto dell’espressione “cooperazione allo sviluppo”, poiché ho potuto esaminare e approfondire le dinamiche che costituiscono questa realtà attraverso un’esperienza diretta e sul “campo”. Questo breve periodo in cui ho svolto lo stage ho seguito il lavoro di questa ong tanto da farne oggetto del mio elaborato finale. La motivazione che mi ha spinto a ciò è stato vedere come chi svolge il lavoro di “cooperante” sia mosso non da interessi individualistici, bensì da una profonda motivazione morale che il divario Nord-Sud, la povertà, la fame, le disuguaglianze siano problematiche molto sentite e come tali devono essere estirpate. Chi svolge questo lavoro sa bene cosa significhi combattere la fame o la povertà e conosce anche l’impegno che occorre, le energie fisiche, economiche e finanziarie che necessitano per far sì che siano raggiunti risultati concreti e duraturi. L’espressione “cooperazione allo sviluppo” nell’accezione più generale, designa l’opera prestata per la realizzazione di determinate attività volte al conseguimento di specifici obiettivi. Già tale generica formula racchiude le diverse e significative dimensioni entro le quali la cooperazione può esplicarsi (cooperazione politica, economica, culturale ecc…); infatti si tratta di una realtà vasta e multiforme. L’analisi della cooperazione allo sviluppo, non può prescindere da una breve precisazione sul contesto storico in cui nasce e dalla rilevazione dei fattori sui quali si fonda. 2

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

america latina
convenzione yaoundè
cooperazione
cooperazione allo sviluppo
cooperazione decentrata
coopi
diritto internazionale
fondi europei
ong
organizzazione non governativa
organizzazioni internazionali
paesi acp
progetto umanitario
relazioni economiche
unione europea

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi