Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il mercato della banda larga in Italia - Analisi e prospettive future nel segmento wired consumer

La prima parte è dedicata alle architetture di rete di accesso, necessarie per offrire un servizio di connessione a banda larga, e ai canali fisici utilizzati per la trasmissione. Abbiamo scelto di presentare soltanto le soluzioni di base, sia da un punto di vista tecnico che tecnologico, al solo fine di mettere in evidenza l’influenza della tecnologia nel mercato analizzato. Anche la trattazione dei canali di trasmissione si è limita ad evidenziare la manifesta superiorità della fibra ottica, ma allo stesso tempo le potenzialità, spesso trascurate, del doppino telefonico, almeno in determinate condizioni di utilizzo.

La seconda parte è dedicata alla presentazione della domanda e dell’offerta del mercato, per quanto riguarda i nuovi servizi disponibili attraverso un collegamento a banda larga, in particolare il Video on Demand, L’IPTV e il VoIP. L’analisi della domanda ha portato alla definizione dell’attuale mercato rilevante e alla presentazione di tutti quei driver che ne influenzano e presumibilmente ne influenzeranno lo sviluppo: l’età, le competenze informatiche, il possesso di beni tecnologici.

Per quanto riguarda l’offerta, abbiamo cercato poi di analizzare i fattori che potranno incentivare gli investimenti architetturali necessari per la diffusione capillare del servizio di banda larga; abbiamo messo in particolare evidenza la competizione, finora trascurata, del servizio di telefonia mobile rispetto alla telefonia fissa, con conseguente erosione dei margini per gli operatori di rete fissa.

L’analisi ha evidenziato il fenomeno del Digital Divide, sia dal punto di vista culturale e generazionale -lato domanda-, che infrastrutturale -lato offerta-, con tutte le conseguenze, attuali e future, che questo ritardo potrà portare al mercato della banda larga.

Nella terza parte abbiamo presentato i due modelli di business che, a nostro modo di vedere, saranno vincenti nel breve e nel medio periodo. Telecom Italia, in qualità di ex-incumbent, e Fastweb, come primo operatore alternativo, sembrano destinate a dominare il futuro mercato della banda larga, caratterizzato dai servizi a valore aggiunto prima ricordati. I vantaggi competitivi delle due aziende sembrano essere in grado di garantire una profittevole permanenza nel mercato, a discapito degli altri operatori alternativi.

Possiamo tuttavia pensare ad un prossimo, probabile, intervento regolatorio, al fine di mantenere un certo livello di competitività in un mercato caratterizzato da una condizione di monopolio naturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
1Facoltà di Ingegneria Tesi di laurea Specialistica in Ingegneria Gestionale Il mercato della banda larga in Italia Analisi e prospettive future nel segmento Wired Consumer Relatore Dr. Ing. Giovanni Pomella Laureando Antonio Morabito Anno Accademico 2005/2006 Roma, 23 Maggio 2007 SAPIENZA Università di Roma

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Antonio Morabito Contatta »

Composta da 226 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1207 click dal 28/04/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.