Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pensiero e tecnica in Emanuele Severino

Il progresso tecnologico ? In realtà è un regresso! Per l'uomo, per il suo spirito... E' l'era del nichilismo che annuncia la morte dei valori e dell'Essere.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Emanuele Severino nasce a Brescia nel 1929 e si laurea a Pavia nel 1950 con una tesi su “Heidegger e la metafisica”. Ha insegnato all’Università Cattolica di Milano (fin quando la Chiesa non ha dichiarato l’essenziale incompatibilità tra i suoi scritti e la rivelazione cristiana), all’Università Ca’Foscari di Venezia e, infine, all’Università San Raffaele di Milano, chiamatovi da Massimo Cacciari, che lo definisce l’unico filosofo contemporaneo in grado di confrontarsi con il pensiero di Heidegger. Da un anno, ormai, si è ritirato dall’insegnamento. E’ autore di numerose opere, tra cui ricordiamo: “La struttura originaria (1957)”, “Studi di filosofia della prassi (1962)”, “Essenza del nichilismo (1972)”, “Técne. Le radici della violenza (1979)”, “Destino della necessità (1980)”, “Il parricidio mancato (1985)”, “La tendenza fondamentale del nostro tempo (1988)”, “Tautotes (1995)”. Scrive inoltre per il “Corriere della sera”. Fu discepolo di Bontadini, dal cui pensiero prese le mosse per sviluppare in una prospettiva ontologica quello che sarà in seguito il suo imperativo: “ritornare a Parmenide”. “Ritornare a Parmenide” è tra l’altro il capitolo d’apertura del suo “Essenza del nichilismo”, che a ragione può definirsi l’opera d’apertura del suo sistema filosofico.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Valentina Emanuele Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1708 click dal 19/11/2007.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.