Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Utilizzo di un sistema Informatico Gestionale per il monitoraggio dell'efficienza e dell'efficacia delle prestazioni erogate dal dipartimento di prevenzione e per il coordinamento delle risorse

Obiettivo di questo lavoro, che mi ha visto come uno degli attori principali, è di spiegare in cosa consiste il processo di informatizzazione e analizzare l’impatto, la necessità e l’utilità dell’introduzione di un sistema informatico-informativo in un’organizzazione sanitaria, nello specifico nel Dipartimento della Prevenzione. Cercherò di focalizzare l’attenzione ai miglioramenti, in termini di risparmio delle risorse e quindi della maggiore efficienza ed efficacia, a cui l’utilizzo giornaliero può portare nonché ad una standardizzazione della registrazione delle prestazioni erogate al fine di rendere, a chiunque ne faccia richiesta, dei report di attività svolta dalle varie strutture del dipartimento. Il dipartimento della prevenzione, rilevando quale elemento di criticità il metodo di prelievo, selezione, archiviazione, elaborazione e condivisione dei dati relativi al contesto ed alle attività svolte dalle singole strutture dipartimentali, ha da tempo avviato uno studio mirato, costituendo un gruppo di lavoro interdisciplinare, per l’analisi delle attuali modalità di gestione ed elaborazione dei dati statistici al fine di raggiungere il più possibile la sua mission. Le valutazioni emerse hanno permesso di definire la strutturazione gestionale dei dati ed i debiti informativi interni ed esterni, nonché di focalizzare alcuni aspetti problematici che costituiscono il processo cognitivo relativo ai dati di contesto e di attività.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Premessa La riforma delle Pubblica Amministrazione, che parte con la legge n.142 del 1990, è rivolta alla semplificazione dei procedimenti amministrativi e sul diritto di accesso, che pongono il cittadino al centro e ad avere servizi trasparenti, efficienti e rapidi. Con il D.lgs. n.29 del 1993 si prevede anche l’introduzione dei sistemi informativi come strumento essenziale per accrescere l’efficienza, razionalizzare i costi e fornire servici efficaci. Questo lavoro è realizzato proprio nel momento in cui l’Azienda Unità Sanitaria Locale n°9 di Grosseto si appresta ad un profondo processo di riorganizzazione dei servizi ed alla introduzione di sistemi informatizzati per la gestione delle prestazioni erogate agli utenti. L’informatizzazione in generale è un processo che agisce nel profondo delle organizzazioni in modo irreversibile: una volta iniziato si comporta come una reazione a catena che progressivamente coinvolge tutti gli ambiti con cui viene a contatto. La rivoluzione è tecnologica e culturale, ma spesso gli innegabili vantaggi offerti dallo strumento informatico, trovano nel fattore umano il maggior ostacolo che ne frena la diffusione e questo ultimo fattore può arrivare a mettere pesantemente in discussione l’intero progetto, proprio come è avvenuto nel nostro caso. Spesso si tratta di scarsa conoscenza delle potenzialità insite nei sistemi computerizzati, grande peso hanno anche le difficoltà connesse alla revisione ed adattamento delle procedure usuali (logiche, burocratiche, di routine e di standardizzazione) alla nuova modalità (informatica) di gestione dei dati, infine solo in questi ultimi anni l’interfaccia uomo/macchina (PC) è stata concepita con l’obiettivo di contribuire ad un miglior approccio da parte degli operatori, smettendo di essere un elemento di disturbo e di fastidio. Il lavoro svolto ha quindi la caratteristica di essere in parte “interno” in quanto si è vissuta l’esperienza a stretto contatto con i fruitori del processo di informatizzazione (tutti gli operatori del Dipartimento Prevenzione), ma in parte

Tesi di Master

Autore: Massimiliano Paolucci Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3372 click dal 21/11/2007.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.