Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La tassazione dei gruppi di imprese in Italia: evoluzione, problemi e confronti internazionali

La tesi tratta di come venivano tassati i gruppi di imprese prima dell'entrata in vigore della riforma Tremonti del 2003. Nel corso della stessa si è trattato anche di come la riforma abbia introdotto un sistema di tassazione alternativo per tutte quelle società che sono sotto il controllo di una società che ne detiene la maggioranza del capitale e ne influenza la gestione.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO 1 IL GRUPPO DI IMPRESE: CONCETTI GENERALI In questo capitolo vengono evidenziati gli aspetti salienti del GRUPPO DI IMPRESE, sia dal punto di vista aziendalistico, sia dal punto di vista legislativo. In particolare vengono analizzate le caratteristiche generali tipiche di ciascun gruppo di imprese che rappresenta un’aggregazione di più società in cui una di queste detiene la maggioranza o la totalità delle azioni delle altre. Nell’ambito dei gruppi, ciascuna impresa del gruppo rappresenta un distinto SOGGETTO GIURIDICO, ma tutte in comune hanno un unico SOGGETTO ECONOMICO e vale a dire la capogruppo. Oggetto del capitolo sono anche le modalità con cui si formano queste aggregazioni che nascono attraverso diversi processi di integrazione, aggregazione, incorporazione oppure, al contrario, traggono origine da processi di scissione, disintegrazione, scorporo quando una preesistente grande impresa si trasforma in un gruppo composto da più soggetti giuridici. Si analizzano, inoltre, le varie tipologie di strutture (semplici o complesse) adottate dai gruppi di imprese, che si diversificano fra loro in funzione di come la capogruppo controlla le altre imprese. Si mettono in luce anche le principali classificazioni adottate dalla dottrina, tra le quali quelle basate sul grado di integrazione tecnica tra le imprese del gruppo (e qui abbiamo i gruppi economici, finanziari, misti e complessi), ovvero sulla base di come viene esercitata la direzione unitaria (gruppi verticali e orizzontali) e infine sulla base del comportamento direzionale perseguito (gruppi strategici, finanziari, formali e patrimoniali). Si passa poi all’analisi del concetto del gruppo di imprese nell’ambito del codice civile fino alla riforma del diritto societario, dove si vede che il

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Bancarie, Finanziarie e Assicurative

Autore: Francesco Pio Padovano Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1940 click dal 20/11/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.