Skip to content

Non si esce vivi dagli anni ottanta. Il romanzo italiano dopo Bret Easton Ellis

Informazioni tesi

  Autore: Marianna Perfetti
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Scienze e tecnologie delle arti figurative, musica, spettacolo e moda
  Relatore: Gianluigi Simonetti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

La tesi si occupa di indagare le commistioni fra la letteratura minimalista americana e l'opera di Bret Easton Ellis e la forte influenza di questo autore sulla letteratura contemporanea italiana degli ultimi dieci anni.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 2 Bret Easton Ellis: sopravvalutato enfant prodige del minimalismo nordamericano? 1 2.1 Odi et amo. Quando un autore divide la critica e il pubblico in maniera netta ed estrema, come nel caso di Bret Easton Ellis, sia i sostenitori che i detrattori si trovano costretti ad ammettere di essere di fronte ad un caso letterario. Numerosissime le critiche negative nei suoi confronti, soprattutto in riferimento ad American psycho, forse uno dei romanzi più fraintesi della letteratura contemporanea per via della sua efferatezza, dello sfoggio di una violenza estremamente disturbante e di tanti simboli sfacciatamente di massa, che ad un lettore superficiale o sprovveduto possono sembrare essere stati creati appositamente per suscitare scandalo e vendere. 2 È assolutamente imperdonabile che un critico, con la conoscenza e la scaltrezza che dovrebbero contraddistinguerlo dal lettore medio, non sia in grado di comprendere come sotto la facciata ultra-violenta, volutamente molesta, del romanzo possano nascondersi in primo luogo la finzione (occorre ricordare che la letteratura, come tutti gli altri linguaggi artistici, è una mimesi della realtà dunque non la riporta esattamente così com'è, fatta eccezione per le correnti programmaticamente rivolte a questo scopo) e, secondariamente, una accesa critica nei confronti della società di massa, considerata 1 Questa definizione è stata usata nella recensione al film Less than zero (malamente tradotto in italiano in “Al di là di tutti i limiti”) di Marek Kanievska, USA 1987, in: Laura, Luisa e Morando Morandini, Il Morandini. Dizionario dei film, Bologna, Zanichelli 2005. 2 Un esempio lampante di questo genere di critiche, a mio avviso quantomeno cieche, è costituito da una recensione al romanzo American psycho pubblicata da Mario Biondi, op. cit. (cfr. nota 5): “Sarà interessante l'idea di chinarsi su un mendicante, sia pure negro, fingendo beneficamente di volergli fare l'elemosina, e invece cacciargli un coltello in entrambi gli occhi? [...] Sarà bella quella di sgozzare un bambino di cinque anni allo zoo e impiastricciarsi del suo sangue? E poi, già che ci si è, dei poveri corpi sarà gratificante l'idea di mangiucchiare brandelli di pudende; e, per non perdere l'allenamento, torturare qualche cagnetto e persino dei criceti, lasciandosi sfuggire con rammarico soltanto le foche del sopra citato zoo? Mah. Il mondo è bello perché è avariato. Tutti i gusti sono gusti. E l'americano Bret Easton Ellis, autore di American psycho, in visita in questi giorni in Italia, pare credere che di gente con gusti del genere ce ne sia tanta, almeno nella New York yuppie.”

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

aldo nove
bret easton ellis
cannibali
distopie
isabella santacroce
mercificazione
minimalismo
niccolò ammaniti
pulp
serialità
sesso
tiziano scarpa
violenza
visività

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi