Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Tennessee Williams, un autore tra teatro e cinema

Tennessee Williams è forse l’unico autore contemporaneo che sia riuscito a coniugare il successo di teatro e cinema; dotato di rara intuizione artistica, egli impiegò la propria sensibilità di scrittore nel cogliere ambienti e soggetti che restano carichi di fascino anche a distanza di tempo, in un eterno simbolismo che ripete all’ infinito il gioco della vita tra vinti e vincitori. I suoi eroi, vittime di incomprensioni e soprusi, sanno riscattare l’anonimato di una grigia esistenza attraverso la leggerezza e l’incanto della poesia.
Il maggiore successo Un tram che si chiama desiderio non è il primo in ordine cronologico nella produzione dell’ Autore, ma è l’opera che ha fatto conoscere al mondo la poetica di Tennessee Williams ed un innovativo modo di confrontarsi con il realismo di una rappresentazione, trovando in Marlon Brando il capostipite di una nuova generazione di attori che caratterizzerà la drammaturgia contemporanea.
L’altra opera interpretata da grandi personaggi femminili del teatro e del cinema americano è Lo zoo di vetro, che decreta la grande capacità dell’ Autore, finalmente riconosciuto dal pubblico e dalla critica.
Seguono La rosa tatuata e La gatta sul tetto che scotta, che costituiscono ugualmente un gruppo interessante del suo teatro, con storie di passione, sesso, inquietudini e sanguigni ritratti di vita.
A questa produzione vanno aggiunte opere esasperate e poco verosimili che hanno spinto la critica a parlare di “naturalismo psicologico”, tra cui Improvvisamente l’ estate scorsa e Il treno del latte non si ferma più qui.
Importanti sono stati i rapporti che il drammaturgo seppe instaurare con gli attori protagonisti delle sue opere. Per alcuni Tennessee Williams ebbe una vera e propria venerazione, come nel caso di Laurette Taylor e Anna Magnani, che seppero gratificarlo con la loro professionalità ed amicizia.
L’omosessualità di Tennessee Williams fu vissuta pubblicamente in un’ America benpensante e arretrata che tuttavia seppe riconoscere la sua genialità.
Il lavoro che segue non pretende di dare l’esatta dimensione della grande produzione letteraria di Tennessee Williams, ma si propone come semplice traccia per un eventuale approfondimento delle opere piu’ conosciute di uno scrittore americano ancora oggi capace di emozionare il pubblico.

Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione Tennessee Williams è forse l’unico autore contemporaneo che sia riuscito a coniugare il successo di teatro e cinema; dotato di rara intuizione artistica, egli impiegò la propria sensibilità di scrittore nel cogliere ambienti e soggetti che restano carichi di fascino anche a distanza di tempo, in un eterno simbolismo che ripete all’ infinito il gioco della vita tra vinti e vincitori. I suoi eroi, vittime di incomprensioni e soprusi, sanno riscattare l’anonimato di una grigia esistenza attraverso la leggerezza e l’incanto della poesia. Il maggiore successo Un tram che si chiama desiderio non è il primo in ordine cronologico nella produzione dell’ Autore, ma è l’opera che ha fatto conoscere al mondo la poetica di Tennessee Williams ed un innovativo modo di confrontarsi con il realismo di una rappresentazione, trovando in Marlon Brando il capostipite di una nuova generazione di attori che caratterizzerà la drammaturgia contemporanea. L’altra opera interpretata da grandi personaggi femminili del teatro e del cinema americano è Lo zoo di vetro, che decreta la grande capacità dell’ Autore, finalmente riconosciuto dal pubblico e dalla critica. Seguono La rosa tatuata e La gatta sul tetto che scotta, che costituiscono ugualmente un gruppo interessante del suo teatro, con storie di passione, sesso, inquietudini e sanguigni ritratti di vita. A questa produzione vanno aggiunte opere esasperate e poco verosimili che hanno spinto la critica a parlare di “naturalismo psicologico”, tra cui Improvvisamente l’ estate scorsa e Il treno del latte non si ferma più qui. Importanti sono stati i rapporti che il drammaturgo seppe instaurare con gli attori protagonisti delle sue opere. Per alcuni Tennessee Williams ebbe una vera e propria venerazione, come nel caso di Laurette Taylor e Anna Magnani, che seppero gratificarlo con la loro professionalità ed amicizia. L’omosessualità di Tennessee Williams fu vissuta pubblicamente in un’ America benpensante e arretrata che tuttavia seppe riconoscere la sua genialità. Il lavoro che segue non pretende di dare l’esatta dimensione della grande produzione letteraria di Tennessee Williams, ma si propone come semplice traccia per un eventuale approfondimento delle opere piu’ conosciute di uno scrittore americano ancora oggi capace di emozionare il pubblico. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Silvia Vally Sacco Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5264 click dal 05/12/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.