Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Oral-Care : come migliorare l'atto sanitario con un Project Work formativo

Migliorare l'atto sanitario nei riguardi dell'utente, con formazione teorico-pratica rivolta al personale di assistenza: (infermieri ed operatori di support), al fine di far acquisire conoscenze e competenze operativa per la cura dell'igiene del cavo orale.
tra gli obiettivi:

a) uniformare i comportamenti assistenziali;
b) aumentare il benessere dell'utente;
c) diminuire la complicanza da insufficiente igiene del cavo orale;
d) diminuire il rischio di polmoniti da aspirazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE In questi anni di esperienza ospedaliera, prima come studente ed ora con infermiera a tutti gli effetti, ho potuto notare come l’igiene del cavo orale venga eseguita sulla base di conoscenze principalmente “scolastiche”, acquisite cioè durante il Corso di formazione per Operatori Socio Sanitari o la vecchia Scuola Infermieri ora Università. Con questo mio lavoro voglio proporre ad infermieri ed a personale di supporto una nuova metodologia di apprendimento che si basa su un’attività di confronto, di riflessione, di supervisione e di ricerca, a partire dalla propria pratica professionale, dai problemi posti nello specifico contesto lavorativo. E la creazione di una scheda valutativa e delle semplici linee guida sull’igiene del cavo orale: che consentano di determinare quando è presente una scarsa attenzione da parte del personale ed una indicazione sul comportamento da prendere in merito ed in casi particolari. A questo proposito è stato consegnato ai dipendenti delle U.O. di Medicina, Lungodegenza riabilitativa e Geriatria un questionario composto di 7 item, in cui oltre alla parte anagrafica (età, sesso), venivano proposte domande specifiche sull’oral-care e sul bisogno di formazione in questo contesto (ritenuto di rilevante approfondimento nell’U.O. in cui lavoro). La finalità da me proposta è quella di integrare dei contesti e delle modalità di apprendimento diversi da quelli che si usano solitamente, così da permettere una buona efficacia delle azioni formative attraverso una potenziale integrazione tra l’apprendimento che si realizza sul campo e l’apprendimento che si realizza in aula. Si tratta appunto della cosiddetta Formazione sul Campo.

Tesi di Master

Autore: Federica Lot Contatta »

Composta da 40 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1738 click dal 28/11/2007.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.