Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L’analisi esplorativa dell'impatto economico dell'area industriale di Sarroch alla luce delle relazioni economiche fra sistemi locali del lavoro

Questo studio espone i principali effetti economici che ha portato la localizzazione del polo industriale nella zona di Sarroch. L’ambito territoriale analizzato comprende in particolare Sarroch e due comuni ad esso contigui: Capoterra e Villa San Pietro. Lo scopo è verificare se la loro vicinanza territoriale e amministrativa si rispecchia in un’omogeneità economica più o meno elevata, influenzata in modo particolare dalla suddetta area industriale.
Il polo sarrochese è oggi una delle realtà industriali più rilevanti in Sardegna. Le sue origini sono dovute all’insediamento nella zona della raffineria Saras nei primi anni Sessanta, che fin dalla sua costruzione ha generato fattori di crescita e di sviluppo per tutto il territorio. Il “boom industriale” ha portato notevoli vantaggi a Sarroch e a tutta la zona in generale, quali l’aumento del benessere e la crescita demografica. Mentre prima la popolazione era dedita prevalentemente ad un'agricoltura di base, dopo la costruzione della raffineria il rapporto fra impegnati nell'agricoltura e occupati nell'industria ha subito nel tempo una decisa inversione.
La nascita del polo ha favorito lo sviluppo anche di altre attività legate in qualche modo all’industria.
Il Capitolo 1, dopo un’introduzione sulla storia del polo industriale e delle sue maggiori industrie, tratta in maniera particolare la nascita e lo sviluppo della Saras, l’industria principe della zona. Nello stesso capitolo si presentano brevi cenni storici sui comuni oggetto d’analisi per comprenderne meglio l’evoluzione. Il Capitolo 2 si sofferma in maniera più dettagliata rispettivamente sull’analisi socio-economica, ponendo particolarmente l’accento sugli influssi portati dal polo. Si analizza prima l’economia del solo comune di Sarroch, per capire poi meglio (nei paragrafi successivi) le differenze fra i tre comuni a confronto. Si è ritenuto necessario anche un approfondimento sull’indotto della Saras, in particolare con riferimento al gettito derivante da tributi e retribuzioni da essa erogati. L’ultimo capitolo approfondisce il tema delle relazioni economiche fra i Sistemi Locali del Lavoro in Sardegna e le attività economiche: si ricorre in particolare ai metodi dell’analisi esplorativa multidimensionale quali l’analisi delle Componenti Principali e la cluster analysis. E’ questo un modo per capire ulteriormente i vari legami fra l’area industriale sarrochese e i comuni limitrofi. Infatti, le tecniche statistiche quantitative e in particolare quelle multidimensionali sono uno strumento sempre più diffuso e utilizzato in tutti i settori della ricerca poiché consentono di “esplorare”, sintetizzare e interpretare grandi quantità di dati.
Anche le Appendici sono parte integrante di questo studio e sono frutto di un importante lavoro di approfondimento. Tali temi sono inseriti in appendice solo per non distogliere l’attenzione dall’argomento principale e non minare la fluidità del discorso. La loro consultazione diventa comunque necessaria quando si voglio approfondire gli argomenti trattati.
Nella stesura di questo lavoro si è ricercata la massima collaborazione di tutti gli attori presenti nel territorio. In particolare si è preferito lavorare con fonti ufficiali poiché più sicure e affidabili, anche se in alcuni casi si disponeva di fonti ufficiose magari più aggiornate.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Questo studio espone i principali effetti economici che ha portato la localizzazione del polo industriale nella zona di Sarroch. >͛ĂŵďŝƚŽ ƚĞƌƌŝƚŽƌŝĂůĞ analizzato comprende in particolare Sarroch e due comuni ad esso contigui: Capoterra e Villa San Pietro. Lo scopo è verificare se la loro vicinanza territoriale e amministrativa si rispecchia in un͛omogeneità economica più o meno elevata, influenzata in modo particolare dalla suddetta area industriale. Il polo sarrochese è oggi una delle realtà industriali più rilevanti in Sardegna. Le sue origini ƐŽŶŽĚŽǀƵƚĞĂůů͛ŝŶƐĞĚŝĂŵĞŶƚŽŶĞlla zona della raffineria Saras nei primi anni Sessanta, che fin dalla sua costruzione ha generato fattori di crescita e di sviluppo per tutto il territorio. /ů͞ŵŝŶĚƵƐƚƌŝĂůĞ͟ŚĂƉŽƌƚĂƚŽŶŽƚĞǀŽůŝǀĂŶƚĂŐŐŝĂ Sarroch e a tutta la zona in generale, quali ů͛ĂƵŵĞŶƚŽĚel benessere e la crescita demografica. Mentre prima la popolazione era dedita prevalentemente ad un'agricoltura di base, dopo la costruzione della raffineria il rapporto fra impegnati nell'agricoltura e occupati nell'industria ha subito nel tempo una decisa inversione. La nascita del polo ha favorito lo sviluppo anche di altre attività legate in qualche ŵŽĚŽĂůů͛ŝŶĚƵƐƚƌŝĂ͘ Il Capitolo 1, dŽƉŽ ƵŶ͛ŝŶƚƌŽĚƵnjŝŽŶĞ ƐƵůůĂ ƐƚŽƌŝĂ ĚĞů ƉŽůŽ ŝŶĚƵƐƚƌŝĂůĞ Ğ ĚĞůůĞ ƐƵĞ maggiori industrie, tratta in maniera particolare la nascita e lo sviluppo della Saras,

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Vincenzo Rundeddu Contatta »

Composta da 155 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 842 click dal 06/12/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.