Skip to content

Cocaina e investigazione

Informazioni tesi

  Autore: Tommaso Paola
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi dell'Aquila
  Facoltà: Scienze della Formazione
  Corso: Scienze dell'investigazione
  Relatore: Francesco Sidoti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 132

Il lavoro che viene di seguito presentato è nato da diversi spunti di riflessione che mi sono stati offerti dall’esperienza professionale nella Polizia di Stato, con particolare riferimento al periodo trascorso alla Sezione Narcotici della Questura di Catanzaro e all’attuale sede di servizio che è la Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Catanzaro, oltre che dalla ricca letteratura che ho avuto modo di esaminare. In questi diversi contesti ed in varie situazioni ho analizzato il complesso mondo legato ad una droga “mitologica”, ossia la cocaina, con particolare attenzione alla sua commercializzazione ed alle misure di contrasto finalizzate a prevenirne e reprimerne la illecita produzione e diffusione nella società.
Ho scelto di parlare in particolare della cocaina tra le sostanze stimolanti perché è la più conosciuta e da più tempo presente nella società occidentale. Anche in Italia in questo ultimo ventennio è diventato un dilagante fenomeno, che si è inserito prepotentemente senza distinzione di classe sociale. La cocaina è ormai una droga trasversale che ha coinvolto il ricco signore industriale metropolitano del nord-Italia come l’anonimo impiegato comunale del più remoto paesino meridionale.Ho dedicato ampio spazio agli effetti della cocaina sull’uomo perché credo che l’informazione scientifica corretta sia sempre un punto di partenza importante per evitare di parlare di ciò che in realtà non si conosce. Il capitolo sui consumatori ha lo scopo di tentare di dare un volto a questo “tossicodipendente diverso” stando sempre attenti a non cadere in generalizzazioni sempre pericolose quando si parla di persone per fortuna sempre differenti e sempre in cambiamento.
Un'altra parte della tesi, alla quale ho voluto dare risalto è quella indirizzata alla conoscenza delle “multinazionali” del narcotraffico, alle dinamiche dell’enorme quantità di droga che le stesse immettono sul mercato internazionale ricavandone enormi ricchezze finanziarie. Queste sono le organizzazioni criminali sudamericane ed in particolare i cd. “cartelli” colombiani, tutori ed egemoni del mercato della cocaina. Non meno interesse ho dedicato al ruolo della mafia storica “nostrana”, con riferimento agli accordi intessuti negli anni da cosa nostra, dalla camorra e dalla ‘ndrangheta con i “narcos” colombiani ed all’evoluzione che questi gruppi mafiosi hanno sviluppato nel tempo.
Infine il capitolo sulla legislazione ed i poteri di investigazione delle forze di polizia, vuole sottolineare come la visione del tossicodipendente come unico e sempre uguale a se stesso si sia rispecchiata anche nell’ultimo testo di legge, non differenziando per niente i vari tipi di consumatori né per quantità né per sostanza, pretendendo di controllare un mare differenziato di persone e di problematiche con un’unica disciplina. Nonostante le lacune legislative, le Forze di Polizia hanno comunque a disposizione diversi strumenti finalizzati alla lotta alla droga, come le investigazioni cd. “speciali” (acquisto simulato di droga, l’agente infiltrato, il confidente di polizia) che incidono in modo più efficace rispetto alle ordinarie investigazioni. Tali operazioni si sono concretizzate anche in virtù dei rapporti di cooperazione internazionale esistenti con organismi di altri paesi oltre che dal ruolo di coordinamento svolto dalla Direzione Centrale per i Servizi Antidroga, istituita in Italia presso il Ministero dell’Interno.
L’obiettivo di questa tesi è pertanto quello di approfondire la conoscenza sia per quanto riguarda la sostanza-cocaina in senso stretto, che il tema delle investigazioni relative al traffico ed alla sua commercializzazione, che come vedremo ha sempre di più assunto un carattere transnazionale. In ogni caso, il tutto è finalizzato a favorire la ricerca di possibili spunti investigativi utili ad un’applicazione operativa di polizia nell’ambito della lotta alla droga.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il lavoro che viene di seguito presentato è nato da diversi spunti di riflessione che mi sono stati offerti dall’esperienza professionale nella Polizia di Stato, con particolare riferimento al periodo trascorso alla Sezione Narcotici della Questura di Catanzaro e all’attuale sede di servizio che è la Sezione di Polizia Giudiziaria presso la Procura della Repubblica di Catanzaro, oltre che dalla ricca letteratura che ho avuto modo di esaminare. In questi diversi contesti ed in varie situazioni ho analizzato il complesso mondo legato ad una droga “mitologica”, ossia la cocaina, con particolare attenzione alla sua commercializzazione ed alle misure di contrasto finalizzate a prevenirne e reprimerne la illecita produzione e diffusione nella società. Mentre lo stereotipo rimane quello dell’eroinomane, emarginato con una problematica vasta che riguarda il lavoro, la casa, una famiglia multiproblematica e una situazione sanitaria molto precaria la realtà è differente, in costante mutazione. Tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 è emerso un fenomeno completamente diverso: un numero crescente di persone arrivano a un consumo di sostanze, questa volta psicostimolanti, in particolare cocaina, pur non avendo alcun tipo di problema di emarginazione né di reinserimento, ma anzi socialmente assolutamente inserite. Queste persone non si considerano tossicodipendenti essendo del tutto differenti allo stereotipo del “tossico da piazza”. Interessante è riflettere sul significato della diffusione di queste sostanze: sono psicostimolanti, in particolare cocaina e ecstasy, quindi rispondono alle esigenze di una società che non conosce riposo né difficoltà ma solamente prontezza, successo ed efficientismo (molto differente dall’efficienza) e sono definiti ‘contattogeni’ cioè favoriscono il contatto tra

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

antidroga
cartelli
cocaina
infiltrati narcotraffico
investigazione droga
lotta alla droga
mercato cocaina
narcotici
narcotrafficanti
rotte traffico droga
scienze investigazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi