Skip to content

''Captivating the Eye'' Venus and Adonis di Shakespeare tra poesia e teatro

Informazioni tesi

  Autore: Teresa Maria Bonaria Piras
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1995-96
  Università: Università degli Studi di Cagliari
  Facoltà: Magistero
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Laura Sanna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 154

William Shakespeare era all’alba della sua carriera di attore e drammaturgo quando, nella primavera del 1593, pubblicò un poemetto erotico intitolato Venus and Adonis. L’opera si poneva all’interno della moda dei cosiddetti epyllia elisabettiani, composizioni narrative di argomento ovidiano, che fiorì nel panorama letterario inglese dell’ultimo decennio del sedicesimo secolo. Furono molti i poeti che si cimentarono nella scrittura di questi poemi e molti di loro erano anche drammaturghi: la lettura degli epyllia mostra un’estrema varietà di scelte compositive ed artistiche, evidenziando l’eclettismo degli autori che, come Christopher Marlowe, passarono senza sforzo dalla composizione drammatica a quella narrativa. Ma solo Shakespeare scelse di infondere nella sua opera tutta la corposità e la fisicità di un testo teatrale, facendo muovere i suoi personaggi come appassionati attori su di un invisibile palcoscenico, guidando le emozioni del lettore come a teatro guidava quelle del suo pubblico. Rinunciando alla più libera espressività che una creazione puramente narrativa gli avrebbe concesso, si avvicinò all’esempio di Ovidio nella profonda sensibilità per l’animo femminile che il poeta latino ha sempre dimostrato, con tutta l’originalità del suo genio drammaturgico.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREMESSA E’ noto come gli autori elisabettiani amassero sperimentare differenti generi letterari ; 1 soprattutto gli "university wits", laureati che avevano eletto la scrittura a professione 2 , spaziavano ampiamente nei più vari campi della letteratura, collaborando anche con le compagnie di attori che rifornivano di nuove opere da mettere in scena. E' facile pensare che questa loro variegata esperienza possa aver contribuito ad arricchirne le opere. Ma nel caso di Shakespeare il discorso sull'eclettismo dei poeti elisabettiani assume toni particolari; infatti, per quanto si sia cimentato con successo anche in altri generi, nel novero della sua produzione artistica le opere scritte per il teatro costituiscono la maggioranza assoluta. Se gli "university wits" furono anche drammaturghi, Shakespeare fu soprattutto drammaturgo e, ben più di questo, uomo di teatro completo. 3 I frammentari dati biografici che lo riguardano costruiscono, come è noto, l'immagine di un uomo profondamente coinvolto nella pratica del teatro: attore, autore fisso nella compagnia di cui era anche share-holder, con altri attori suoi colleghi condivise gli interessi sulle produzioni del Globe dal 1599 4 e del teatro privato di 1 Vedi più avanti, pagg. 22-23. 2 Vedi L.G. Salingar, "The Social Setting" sta in The Age of Shakespeare, vol. 2 of The New Pelican Guide to English Literature, ed. by Boris Ford, Penguin Books, Harmondsworth, 1982, pagg. 42-45. 3 I dati sull'attività teatrale di Shakespeare sono tratti da: -E.K. Chambers, Elizabethan Stage, Oxford, 1923, vol.II; - S. Schoenbaum, Shakespeare: a Compact Documentary Life, 1977, Oxford University Press,; (trad. it. Shakespeare. Sulle tracce di una leggenda, Edizione Studio Tesi, 1990; capitoli XII, XIII, XIV.) 4 Vedi E.K. Chambers, Elizabethan Stage, Op. cit. vol. II, pagg. 416- 417.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adone
drammaturgia
epyllia
imagery
marlowe
metamorfosi
ovidio
poesia elisabettiana
shakespeare
teatro elisabettiano
venere

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi