Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La stampa cattolica in Basilicata: il ''Bollettino dei Santi Medici'' di Matera. Inquadramento storico e schedatura (1924-1946)

Rassegna sulla stampa cattolica in Italia e in Basilicata nel periodo 1924-1946. Trattazione a grandi linee delle singole pubblicazioni e presa in esame del caso particolare del bollettino parrocchiale de "I Santi Medici" di Matera, delle sue caratteristiche, delle sue origini ed evoluzioni nonchè del suo significato particolare nell'ambito della stampa cattolica in un periodo storico molto travagliato per l'Italia. Nell'appendice è contenuta la schedatura del Bollettino predetto relativamente al periodo 1924-1946.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione all’elaborato L’azione dedicata dai papi a favore della stampa cattolica. La Chiesa cattolica con i suoi papi (sin da Pio IX nell’Ottocento) ha sempre dato una grande importanza al problema della stampa e non si è mai stancata di raccomandare ai cattolici di sostenere e diffondere la “Buona stampa”, mezzo potente di apostolato. Iniziò Pio IX 1 a metà Ottocento a incoraggiare la diffusione della stampa cattolica, allo scopo a quella liberale e anticristiana nell’ambito dell’opposizione al nuovo stato unitario. A fine Ottocento Leone XIII 2 non poté esimersi dall’esortare ad opporsi alla stampa massonica e anticlericale di fine Ottocento con la stampa cattolica; <<poiché egli era del parere “che non errerebbe colui che pensasse che causa di tutti i mali di cui è afflitta l’odierna società la si deve ricercare nella stampa cattiva>> 3 . Un atteggiamento favorevole e ben disposto nei confronti della stampa cattolica fu tenuto anche da Pio X 4 nel primo decennio del Novecento, il quale <<vide nella stampa un mezzo efficacissimo per diffondere le buone ideee, così che ad un sacerdote che parlando con Lui si mostrava piuttosto contrario ai giornali, dicendo che una volta se ne faceva a meno, il Pontefice interrompendolo, gli disse: “una volta… una volta non era adesso”>> 5 . Nel secondo decennio del Novecento Benedetto XV 6 incoraggiò la stampa quotidiana cattolica <<e la difese da certi malevoli attacchi che le erano mossi>> anche 1 Papa dal 1846al 1878. 2 Papa dal 1878 al 1903. 3 I Santi Medici, Bollettino mensile della parrocchia di S. Giovanni, Matera (d’ora in poi “Bollettino I Santi Medici”, BISM),1940, febbraio, n. 2, p. 9. 4 Papa dal 1903 al 1914. 5 Ivi. 6 Papa dal 1914 al 1922.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Tommaso Ruggieri Contatta »

Composta da 340 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 342 click dal 17/12/2007.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.