Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ritratto di Elfriede Jelinek. La sua ricezione in Italia

Elfriede Jelinek è una tra le autrici contemporanee più discusse e oggetto di critica, più volte insignita con numerosi riconoscimenti nell’ambito della letteratura tedesca contemporanea. In Italia la sua figura è ancora poco conosciuta, così come la sua produzione. In questa tesi si tenta pertanto di tracciare un ritratto della scrittrice e delle caratteristiche stilistiche della sua produzione e si cerca allo stesso tempo di costruire i lineamenti della sua ricezione in ambito italiano, proponendo dei metodi e dei progetti di ricerca.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Elfriede Jelinek è una tra le autrici contemporanee più discusse e oggetto di critica, più volte insignita con numerosi riconoscimenti nell’ambito della letteratura tedesca contemporanea. In Italia la sua figura è ancora poco conosciuta, così come la sua produzione. In questa sede si tenta pertanto di tracciare un ritratto della scrittrice e delle caratteristiche stilistiche della sua produzione e si cerca allo stesso tempo di costruire i lineamenti della sua ricezione in ambito italiano. Il ritratto di Elfriede Jelinek ha inizio con un percorso biografico che avrà intenzionalmente la sua origine nell’educazione, per capire poi come questa abbia avuto un’influenza rilevante, che non deve essere affatto trascurata, nella personalità e nella produzione della scrittrice. Degno di attenzione sarà il processo attraverso il quale Elfriede Jelinek ha deciso di diventare una scrittrice e ha imposto il suo nome tra il pubblico, ottenendo un successo che ha tuttavia costantemente portato con sé provocazioni e scandali. Non viene trascurato il difficile rapporto della scrittrice con l’Austria e più in generale con la storia che accomuna il suo Paese e la Germania, entrambi paesi che l’hanno premiata nel corso del tempo con numerosi riconoscimenti letterari. Dopo aver tracciato il percorso biografico di Elfriede Jelinek sarà necessario dedicare uno spazio alla sua ricca produzione, soffermandosi da un lato sulla poesia e la prosa e dall’altro sul teatro. Si noteranno gli sviluppi narrativi caratterizzati fin dagli esordi da una forte influenza degli sperimentalismi linguistici dell’avanguardia austriaca che lasceranno tracce evidenti in tutta la produzione e la dedizione verso tematiche costanti che intendono descrivere i rapporti di potere tra i sessi, in particolare esaltando la sottomissione della donna nella società, e svolgere una critica ai sistemi socio-politici, ostentando esplicite critiche alla politica austriaca. Lo sviluppo del teatro partirà al contrario della narrativa da forme più tradizionali che ricordano il teatro di Brecht, forme che nel corso del tempo Elfriede Jelinek farà proprie e rielaborerà in un teatro

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Filosofia

Autore: Caterina Villan Contatta »

Composta da 145 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 699 click dal 13/12/2007.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.