Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il concetto di sostenibilità nella teoria economica. Le possibilità dell'energia solare

Analisi teorica ed empirica (elaborazione dati) dell’insostenibilità dei consumi del sistema economico, derivante da un "immaginario o visione pre-analitica" che porta, nel nostro tempo, a confondere un POSSIBILE mezzo (il reddito monetario) con il fine (la soddisfazione dei bisogni). In tal senso, vengo a dimostrare che il reddito, quale potere d'acquisto quindi di consumo, in realtà è la prima causa di impossibilità di benessere in quanto determina costi ambientali e sociali contemporanei non compensabili, e una vita sempre più difficile e costosa per le generazioni future.
Descrizione teorica, empirica e legislativa delle possibilità dell’energia solare, in termini di maggiore sostenibilità grazie all’implementazione diffusa ed intensiva dell’uso diretto delle radiazioni solari, in particolare per la produzione di elettricità e il riscaldamento degli edifici. Analisi della “dipendenza da fossili”, del limitato sviluppo del mercato delle rinnovabili solari (collettori solari e pannelli fotovoltaici) e delle potenzialità, in Italia.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il concetto di sostenibilità è portatore di diversi significati (nella dialettica umana forse infiniti), dipendenti dall’oggetto di discussione a cui viene applicata. La sostenibilità in quanto durevolezza nel tempo e nello spazio, è applicabile a sistemi di valori, sociali e morali, e quindi si può parlare di valori più o meno sostenibili, o a sistemi biofisici, e quindi si può trattare di riproduzioni più o meno sostenibili. Dato che l’uomo, a dispetto di qualsiasi teorizzatore di scale dei bisogni, è figlio di entrambi questi tipi di sistemi, porsi nell’ottica di analizzare la sostenibilità del sistema economico (insieme di concezioni biofisiche e sui valori) vuol dire chiedersi se quest’ultimo è compatibile o meno con la possibilità di mantenere nel tempo quei sistemi biofisici e di valori minimi essenziali o necessari al fine di garantire la stessa vita, umana e dell’ecosistema in generale. Conscio della difficoltà e della delicatezza che il tema della sostenibilità si porta appresso, data anche la trasversalità degli ambiti della conoscenza umana che vengono toccati, per quanto riguarda la prima parte il presente lavoro si prefigge l’obiettivo di esplicitare il concetto nelle diverse forme e proposizioni che provengono dalla letteratura economica. Ciò comporta inevitabilmente un’analisi preliminare, anche se non esaustiva, del paradigma di fondo su cui si basa il pensiero economico odierno (oserei dire ufficiale), dato che, come prima ho affermato, si devono prima di tutto delineare le caratteristiche del sistema economico di cui si vuole analizzare la sostenibilità. Quindi, data la “definizione” del sistema economico come compare nei manuali di economia odierni, si passerà alla discussione delle declinazioni sulla sostenibilità nel tempo e nello spazio che esso comporta, e, di conseguenza, ad esaminare le diverse interpretazioni del paradigma economico stesso. Evidentemente queste risentiranno delle diverse concezioni a riguardo dei sistemi di valori e sistemi biofisici ritenuti rilevanti dai diversi autori. Il concetto di sostenibilità del sistema economico indica inevitabilmente (ed implicitamente) un processo di evoluzione (di divenire) temporale e spaziale del sistema stesso, che può essere legato a concetti di conservazione o di variazione (positiva o negativa) delle variabili ritenute di volta in volta rilevanti dagli autori. La discrezionalità attorno all’uso ed ai significati esplicitati di tali concetti, ha generato un’ulteriore diversificazione e soggettività nello sviluppo del concetto stesso, come si renderà chiaro nella trattazione. Tale discrezionalità nella terminologia e nella definizione delle variabili rilevanti (nonché nella identificazione degli obiettivi in variabili specifiche come ad esempio il reddito o l’alimentazione), ha condotto all’identificazione di diverse “soluzioni” al problema della sostenibilità, raggruppabili

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Tosato Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3055 click dal 04/01/2008.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.