Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Storia, Le Storie

Nell’ambito del discorso mediatico, la storia, potremmo dire, è rappresentata come una disciplina molto elementare, perlomeno dal punto di vista delle finalità: “raccontare come si sono svolti realmente i fatti”.
Se così fosse, la compilazione, ed il relativo aggiornamento, coadiuvati dalle più “moderne tecnologie informatiche”, di lunghe liste di avvenimenti, sarebbe quanto di più esaustivo ed oggettivo potrebbe produrre la ricerca storica.
Tuttavia anche questo semplice elenco porterebbe innanzitutto almeno ad una ben precisa scelta: la selezione degli oggetti (eventi) da inserire nella lista, vista l’assoluta impossibilità a racchiudere tutti i “fatti” accaduti nel mondo in quel preciso istante.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 “Pensaci. Riflettici. Perché se ci vai, sei finito” Roth, l’Animale Morente LA STORIA, LE STORIE 1. Exempla Il 1 febbraio del 1992 le agenzie giornalistiche italiane lanciarono una notizia, destinata a diventare un vero proprio scoop, a proposito del ritrovamento, negli archivi di Mosca (di recente aperti dopo l’avvento della Perestrojka) da parte di uno storico italiano 1 , di una lettera di Palmiro Togliatti datata 15 febbraio del 1943, in risposta a Vincenzo Bianco che chiedeva di poter intervenire per poter migliorare le drammatiche condizioni dei prigionieri italiani in URSS. Il documento, che evidenziava un atteggiamento particolarmente duro del dirigente comunista nei confronti dei soldati Italiani catturati dai sovietici, fu al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica per qualche giorno. Appena qualche tempo dopo, però, un giornalista di un importante quotidiano nazionale ebbe l’occasione di visionare la lettera originale negli archivi di Mosca che appariva diversa da quella che aveva creato il caso. Si scoprì così che il documento che lo storico aveva trasmesso ai giornali non era in originale ma bensì una fotocopia malamente effettuata e altrettanto malamente corretta. 2 1 Lo storico autore dell’episodio è Franco Andreucci, anche se ritengo in questa sede del tutto superfluo identificare con nome e cognome il protagonista dell’esempio indicato. 2 Ovviamente non è questo il luogo ove ripercorrere filologicamente questo episodio, che serve solo da exemplum né, tantomeno riportare il documento citato (visto che, da solo, occuperebbe per intero le pagine della presente relazione). Tuttavia fra le molti informazioni disponibili in rete rimando al seguente link, http://www.brianzapopolare.it/sezioni/storia/20051020_25_aprile_seconda_repubblica.htm#due.5 Per il testo della lettera di Togliatti vedi

Tesi di Specializzazione/Perfezionamento

Autore: Andrea Bellucci Contatta »

Composta da 19 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 816 click dal 08/01/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.