Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Luci e ombre del Nuovo Codice dei Contratti Pubblici - Le forniture dell'A.O. Niguarda Ca' Granda

L'obiettivo della Tesi è piuttosto complesso e articolato però, presenta tutte le caratteristiche necessarie per consentire al lavoro di essere semplice ma, al tempo stesso, completo ed esaustivo. Si basa su tre nuclei logici:

1. NORMATIVA, per affrontare in maniera corretta il mondo degli
appalti pubblici è indispensabile l’analisi del quadro normativo di
riferimento, vale a dire:
- la normativa italiana pre Codice,
- la normativa europea pre Direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE,
- le Direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE,
- la legge delega per il recepimento delle Direttive,
- il Nuovo Codice dei Contratti Pubblici.

2. AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE, esperienza di stage
presso un’amministrazione aggiudicatrice allo scopo di osservare e
presentare l’adeguamento al Codice ed il suo impatto organizzativo,
procedurale ed economico sull’ente stesso.

3. FORNITORI, individuazione di una modalità di analisi per valutare
l’impatto organizzativo ed economico che il Codice ha avuto sul
mondo dei fornitori dell’ente presso il quale si svolge lo stage.
Affrontando questi tre nuclei in sequenza si intende ottenere un quadro il
più possibile esaustivo del Codice e delle conseguenze della sua
applicazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione 7 1.1 Obiettivo dell’analisi Qual è l’origine di questo lavoro? È importante rispondere a questa domanda prima di entrare nel vivo dell’elaborato, per capirne il vero significato e, soprattutto, l'obiettivo che ci si prefigge di raggiungere. Tutto nasce dalla passione per il mondo degli appalti già sviluppata grazie alla stesura della tesi triennale e al tirocinio svolto presso il Comune di Lecco proprio su questi temi. Quando è arrivato il momento di decidere l’argomento per la tesi della laurea specialistica la mente è corsa inevitabilmente al Nuovo Codice dei Contratti Pubblici, il Decreto Legislativo n. 163 del 12 aprile 2006 che ha riformato l’intero settore degli appalti pubblici in Italia, recependo le direttive comunitarie n. 2004/17/CE e 2004/18/CE. Ma come affrontare questo argomento così vasto e complesso? Inizialmente l’approccio è stato puramente ingegneristico: dopo un capitolo che si potrebbe definire “giuridico”, con la descrizione della normativa pre Codice e la presentazione del Codice stesso, l’idea era quella di elaborare un piano di Business Process Re-engineering (BPR) presso un ente pubblico. Per la precisione si voleva mappare il processo di gestione delle gare d’appalto al momento dell’introduzione del Codice (situazione AS IS), per poi, alla luce dello studio della nuova normativa, proporre una riprogettazione del processo conforme alle disposizione introdotte (situazione TO BE). I tempi del percorso universitario, però, non hanno permesso di realizzare il progetto in quanto il lavoro sul Codice si è potuto iniziare solo negli ultimi mesi del 2006 e, quindi, in ritardo per valutare e mappare i processi pre Codice. Le amministrazioni pubbliche, in quel momento, avevano già implementato le opportune azioni di Change Management necessarie per adeguarsi alla nuova normativa. Ma quale obiettivo si vuole raggiungere? Di fronte a questo ostacolo “temporale” è stato necessario soffermarsi per una riflessione sugli obiettivi del lavoro, in modo da poter rielaborare il percorso logico da seguire. Le possibilità erano molteplici: Ö presentazione della nuova normativa in termini di differenziale con la situazione pre Codice; Ö confronto della nuova normativa con le normative sugli appalti pubblici di altri paesi europei, per evidenziare come i diversi stati hanno recepito le direttive comunitarie;

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Elisabetta Rusconi Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2699 click dal 10/01/2008.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.