Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Coinvolgimento funzional di Annexin II nell'esocitosi del canale per l'acqua Acquaporina 2

Cellule di dotto collettore renale sono dotate di una proteina, l'acquaporina 2, capace, dietro stimolazione dell'ormone antidiuretico (la vasopressina) di traslocare sulla membrana basolaterale comportando un aumento dell'ingresso di acqua nella cellula. Il processo di traslocazione vede il coinvolgimento di una proteina di cui sono ricchi i lipid rafts, annexin II.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 6 - 1.1 LE AQUAPORINE: FUNZIONE E STRUTTURA L’acqua è quantitativamente il componente predominante dell’organismo umano: rappresenta, infatti, circa il 60% del peso di un individuo adulto. L’acqua è coinvolta in una serie di funzioni: è il solvente delle reazioni metaboliche, regola il volume cellulare e la temperatura corporea, permette il trasporto dei nutrienti e la rimozione delle scorie metaboliche. Nell’adulto l’Acqua Totale Corporea (ATC) è distribuita per il 67% all’interno delle cellule, ove costituisce il Liquido Intra Cellulare (LIC). Il rimanente 33% è esterno alle cellule e costituisce il Liquido ExtraCellulare (LEC), che comprende il liquido interstiziale (23%), il plasma (7%), la linfa (2%) ed il liquido transcellulare (1%). Il bilancio idrico dipende dal mantenimento dell’equilibrio tra il volume di acqua in entrata e quello in uscita dall’organismo. Tale equilibrio è regolato sia dal centro ipotalamico della sete, che regola la quantità di acqua da ingerire, che dall’ormone antidiuretico (ADH), che aumenta il riassorbimento di acqua nel rene. Il rene è, infatti, il principale organo deputato alla regolazione del bilancio idrico e dell’equilibrio elettrolitico. L’apparato renale influenza il volume e l’osmolarità del liquido extracellulare, sia modificando la quantità escreta di Na + , che alterando la quantità escreta di acqua. L’unità funzionale del rene è il nefrone, costituito dal glomerulo e dal tubulo renale. Il glomerulo è una formazione sferoidale, costituita da capillari afferenti ed efferenti, da cui proviene e si diparte il sangue. Questa

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Mariangela Fiore Contatta »

Composta da 100 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 987 click dal 11/01/2008.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.