Skip to content

La creazione di un evento ai fini della promozione turistica: il Moto GP a Misano

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Galliera
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia dei Mercati e dei Sistemi Turistici
  Relatore: Umberto Lago
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

Il progetto MotoGP rappresenta un caso di studio molto interessante perché vede tre enti, con realtà totalmente diverse, cooperare per una comunione d’intenti. Tali enti (Riviera di Rimini, Repubblica di San Marino e Santa Monica Spa), infatti, operano in mercati differenti, quello turistico e quello sportivo e hanno competitors e interessi diversi. L’autodromo, per esempio, ha da quest’anno come diretto concorrente il Mugello, altro circuito italiano che ospita una gara del Motomondiale, nei confronti del quale ha un grosso vantaggio: una grande capacità ricettiva. Il circuito, infatti, è situato in un territorio ad alta vocazione turistica, che propone alberghi di vario tipo e per tutte le tasche. Inoltre, il Misano World Circuit può contare sul fattore novità. È la prima volta infatti che questo autodromo ospita una gara di MotoGP, senza contare che ha subito profonde modifiche riguardanti sia il tracciato sia l’impianto con la costruzione di nuove tribune. Questo ha suscitato la curiosità di molti appassionati che si sono recati, in passato, su questa pista spingendoli a tornare per vedere le nuove modifiche apportate (i quotidiani riminesi hanno dato ampio spazio alla descrizione tecnica dei lavori all’autodromo). Oltre ad essere la terra dell’ospitalità, il territorio teatro delle gare del Motomondiale e del MotoGWeek è anche “Terra dei Motori” in quanto ha dato i natali a molti campioni del motociclismo e fa parte di una regione, l’Emilia Romagna, in cui sono presenti industrie automobilistiche come la Ferrari, la Lamborghini, la Maserati di prestigio mondiale, e industrie motociclistiche quali la Ducati che rappresenta un mito per i motociclisti. Ciò ha portato ad una vera e propria invasione pacifica da parte dei tifosi giunti per sostenere i propri idoli. La Terra dei Motori è una leva fondamentale, però risulta molto criticabile utilizzare tale marchio regionale per la promozione dell’evento perché non è il Gran Premio dell’Emilia Romagna quello che ospiterà il Misano World Circuit, ma è il gran premio della Riviera di Rimini e della Repubblica di San Marino. Secondo il project manager dell’evento, Tomaso de Cesare, “Ciò accade perché leve di questo tipo vengono gestite da un sistema che è poco tecnico di marketing. Il sistema giuridico della promozione dell’Emilia Romagna predilige un marketing di prodotto piuttosto che un marketing della destinazione e questo a mio avviso è strategicamente discutibile. Ora va detto che se si fa un’azione di marketing sul MotoGP sarà anche Terra dei Motori però non riguarda tutta la regione ma è un evento limitato alla Riviera di Rimini. Quindi sarebbe da promuovere la destinazione oppure il prodotto MotoGP facendo un progetto che lo contestualizzi”. Per la Riviera di Rimini il prodotto MotoGP doveva essere un’azione che permetteva di prolungare il periodo di alta stagione e quindi che permettesse di stabilizzare la domanda. Il Dott. de Cesare afferma: “Oggi investire in un prodotto che sia balneare puro a basso costo in alta stagione non è la nostra mission”. Purtroppo il Gran Premio si è tenuto in un periodo in cui già da un paio d’anni si registra negli alberghi il tutto esaurito. L’ideale sarebbe stato ospitare le gare ad Aprile o a Maggio, periodo di bassa stagione. Gli albergatori sarebbero stati maggiormente incentivati a proporre il “pacchetto vacanza MotoGP” e sarebbe stato più facile misurare i risultati delle azioni di marketing e di promozione dell’evento. La misurazione della redemption , infatti, rappresenta il punto critico di quest’anno, dato che si tratta della prima edizione della manifestazione. “La misurazione è partita da qualcosa di difficilmente palpabile perché non possiamo misurare la provenienza dei singoli biglietti. Il primo elemento di redemption sono stati quei T.O. che hanno potuto dire ho venduto un tot di pacchetti MotoGP.” Nella pianificazione dell’evento è fondamentale pensare a una serie di manifestazioni che rendano ugualmente attrattive le località del territorio riminese e sanmarinese e che siano coerenti con il prodotto. Infatti la Riviera di Rimini ha deciso di co-finanziare solo quegli eventi che fossero più in sintonia con la località ospitante. Ricordiamoci che un evento deve anche poter valorizzare il territorio. Quindi le manifestazioni sono state legate al tema della MotoGP e dei motori ma hanno anche sfruttato gli elementi attrattivi di ciascuna località. Nella realizzazione degli eventi è stato inoltre fondamentale dal punto di vista economico l’intervento dello sponsor. Di fatto la Riviera non dispone di risorse tali da poter finanziare totalmente una serie di eventi, deve quindi ricorrere a dei co-finanziatori. Creare una serie di eventi di carattere prevalentemente sportivo per i turisti è discutibile poiché non tutti i turisti sono appassionati di motori o comunque interessati alla MotoGP. Per quanto riguarda la promozione dell’evento...

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Il marketing del territorio sta assumendo sempre maggiore rilievo nel dibattito culturale ed accademico, in quanto i sistemi locali territoriali, a causa dei processi di globalizzazione e decentramento amministrativo tuttora in atto, si trovano inseriti in un nuovo clima competitivo, nell’ambito del quale esistono elevati rischi di crisi, ma anche grandi opportunità di sviluppo. Conquistare e mantenere elevati livelli di competitività in un mercato globale, richiede l’elaborazione, da parte di un sistema territoriale, di strategie sempre più mirate e innovative. Questo contesto, spinge i sistemi territoriali a valorizzare al meglio le proprie risorse e ad ottimizzarne l’utilizzo, adottando non solo un’ottica imprenditoriale nella gestione del territorio, ma anche alcuni strumenti tipici della pratica aziendalistica. Fra questi, negli ultimi anni, notevole importanza è stata attribuita al marketing territoriale, in quanto riflette l’esigenza delle città di esaltare le proprie caratteristiche e promuovere le proprie peculiarità agli occhi di tutti i possibili utenti del territorio (cittadini, imprese, turisti, investitori) al fine di comprendere il contesto ambientale in cui ogni sistema locale opera, di conoscere le proprie attitudini e potenzialità di sviluppo e di rafforzare la rete di coesione dei soggetti locali. Con il dominio attrattivo delle bellezze naturali e delle opere d’arte, solo parzialmente si sono posti i problemi tipici di marketing e cioè di definizione del mercato, della concorrenza, di precisazione dell’offerta e di differenziazione. Nella maggior parte dei casi, dunque, l’approccio delle varie località è stato costituito dalla comunicazione delle dotazioni naturali esistenti e della capacità di accoglienza, senza che fossero necessarie preliminari riflessioni strategiche e scelte di differenziazione rispetto ai concorrenti. Anche per i territori l’intensificarsi della concorrenza richiede oggi strategie più attente. E’ necessario, dunque, analizzare le proprie risorse per valorizzarle e crearsi un’immagine di rilievo sul mercato. Una componente fondamentale delle azioni di marketing territoriale riguarda la comunicazione. Non soltanto quella verso l’esterno per attrarre nuove risorse, ma ancor di più quella rivolta all’interno: l’esperienza del marketing territoriale insegna infatti che

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

eventi
evento marketing territorio
evento territoriale
evento turistico
marketing territoriale
marketing turistico-territoriale
moto gp
organizzazione
piano di marketing
prodotto turistico
promozione del territorio
promozione turistica
sport
sport e turismo
turismo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi