Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Realizzazione di un impianto a biomasse presso Borgo Casale (PR): aspetti progettuali, ambientali, gestionali, energetici ed economici.

Introduzione sulle fonti rinnovabili di energia e la necessità di transizione dalle fonti tradizionali (con dati, grafici e tabelle).
Inquadramento geografico del Comune di Albareto.
Descrizione dettagliata degli impianti a biomassa: tipi di combustibile, tecnologie attuali tecniche di impiego, autorizzazioni, normativa e valutazioni economiche.
Descrizione di tutti i processi di conversione energetica della biomassa: biochimici e termochimici.
Esempio di impianto con tre possibili soluzioni impiantistiche, tra cui quella della cogenerazione, per il caso di un complesso di serre con annesso centro turistico.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 1 FONTI DI ENERGIA 1.1 Storia ed evoluzione Le fonti di energia, secondo una definizione più o meno condivisa, rappresentano ciò che la natura ci ha messo a disposizione e che possiamo utilizzare (direttamente o attraverso una trasformazione) per ottenere un particolare lavoro o utilità. Fin dalla preistoria, e per gran parte della storia umana, le uniche fonti di energia utilizzabili dall'uomo furono la forza umana o animale, nonché la combustione di legno o biomassa per la produzione di calore o lavoro. Più tardi, la navigazione a vela, così come l'innovazione dei mulini ad acqua o a vento per la macinazione del grano rappresentarono una prima diversificazione nello sfruttamento delle fonti energetiche. La densità di energia per persona tuttavia, prima del XX secolo in Occidente, era ancora ridotta: questo si traduceva, nelle società pre-industriali, in una minore mobilità delle persone nel loro complesso, minore circolazione di merci, ridotta assistenza sanitaria, disponibilità discontinua di risorse alimentari, con periodiche carestie. Oggi la presenza di numerose fonti di energia ha permesso uno sviluppo notevole di infrastrutture e una accelerazione del processo di industrializzazione; l'evoluzione della società umana richiede infatti un apporto di energia sempre maggiore e questo ha portato allo sviluppo di strutture estremamente sofisticate atte alla produzione di energia e al suo immagazzinamento. Nel corso del 1900 si è quindi assistito a un notevole incremento del consumo di energia, che è praticamente raddoppiato nei trenta anni dal 1973 al 2004[1]. 1 - Fonte: International Energy Agency, http://www.iea.org

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Canforini Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4238 click dal 19/02/2008.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.