Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I gruppi Balint

I gruppi Balint come aiuto per medici ed operatori sanitari e sociali. Una mediazione necessaria tra la concezione medica e quella psicologica.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 PRESENTAZIONE DELLA TESI Lo scopo di questa tesi è quello di approfondire i fondamenti teorici e la prassi operativa dei gruppi Balint, che dal 1949 costituiscono un prezioso sostegno per avviare sia medici generici che personale sanitario e sociale ad una migliore comprensione del significato emozionale della relazione medico-paziente. Il nostro lavoro è articolato in sei capitoli. Nel primo offriamo un breve excursus sulla vita di Michael Balint e sulle sue opere principali. Il secondo tratta delle sue formulazioni psicoanalitiche, le quali mirano a dare una prima “infarinatura” circa l’inquadramento teorico che fa da cornice all’intera opera balintiana ed ai suoi punti di maggiore spicco. Nel terzo capitolo la nostra attenzione è concentrata sulla rivisitazione della figura del medico nel vissuto della diade, e sul suo ruolo di “prima e vera medicina” per il paziente, mettendo in risalto il cambiamento dell’ottica in cui attribuire un significato alle sue funzioni. All’interno del quarto capitolo introduciamo la parte centrale della tesi, dedicata alla effettiva e completa descrizione dei gruppi in questione e della loro attività, presentando alcune nozioni di base sui gruppi terapeutici e di formazione. I capitoli V e VI, infine, prendono in esame la composizione, le caratteristiche e l’essenza vera e propria di questa metodologia formativa.

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Flavia Barili Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1950 click dal 05/03/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.