Skip to content

Problematiche di internazionalizzazione per le piccole e medie imprese

Informazioni tesi

  Autore: Pamela Russo
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2006-07
  Università: Università degli Studi del Molise
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Antonio Minguzzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 186

“Le aziende che non si adattano alle nuove realtà globali diventeranno le vittime di quelle che lo fanno”.
Questo fenomeno della globalizzazione economica comporta per il made in Italy la necessità di dotarsi di una nuova strategia competitiva. In particolare, le nostre imprese, in maggioranza di minori dimensioni, sono destinate ad agire, produrre e crescere in un mercato senza più frontiere e protezioni trovandosi, così, di fronte ad una sfida nuova, di immensa portata: hanno tutte le potenzialità necessarie per vincerla ma debbono giocare attentamente le loro carte migliori, sul piano dell'efficienza e dell'innovazione, possibilmente sorrette e non penalizzate dalle regole e dalle scelte effettuate “a monte” della loro discesa in campo.
Alla luce delle tali considerazioni, appare naturale che l’opzione strategica dell’espansione estera non riguarda solo le aziende che hanno raggiunto una dimensione produttiva e di mercato relativamente grande; essa è cruciale anche per le imprese di piccole e medie dimensioni (PMI) le quali, per altri versi, sembrerebbero tipicamente votate ad uno scenario competitivo essenzialmente locale. Anche se naturalmente radicate nel proprio territorio d’origine, questo tipo di imprese sono, infatti, coinvolte pienamente e senza esclusioni nell’integrazione sovranazionale dei mercati e degli scenari competitivi
Infatti, da un lato vedono progressivamente intensificarsi l’esposizione del proprio mercato alla concorrenza estera, costituita soprattutto dall’entrata di nuovi attori presenti in altre aree geografiche; dall’altro, anche le aziende di dimensione minore si trovano con relativa facilità nella condizione di poter riorganizzare a livello internazionale le attività della propria catena del valore, e di sfruttare in nuovi contesti geografici i fattori di vantaggio efficaci nel mercato locale. L’elevata attenzione che oggi la letteratura rivolge alle PMI è motivata dall’importante ruolo da queste svolto all’interno dell’economia italiana - della quale tra l’altro esse costituiscono l’asse portante - nonché dai dibattiti più recenti che vedono proprio in questa categoria di imprese, una possibile soluzione per il recupero e il rafforzamento della posizione competitiva internazionale del nostro paese. Oggi, nessuna azienda, di qualsiasi dimensione e settore di attività, può ritenersi esente da un coinvolgimento nei processi di internazionalizzazione, ma in questo processo sono le imprese di piccola e media dimensione (PMI), rispetto alle imprese più grandi, a soffrire maggiormente nel prendere decisioni a causa dei limiti manageriali, finanziari, di informazione e di esperienza.
Obiettivo del presente lavoro di tesi è l’analisi delle problematiche che le PMI devono affrontare nel momento in cui decidono di intraprendere un’iniziativa d’internazionalizzazione, rivolgendosi al mercato globale non più attraverso relazioni occasionali bensì concentrandosi sulla strutturazione di partnership a lungo termine.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE L’economia e la società sono oggi al centro di una rivoluzione paragonabile alla Rivoluzione Industriale, tanto per le dimensioni, quanto per le conseguenze che essa ha e avrà sull’economia mondiale. La rivoluzione attuale è basata sulla globalizzazione dei mercati resa possibile dal rapido sviluppo e diffusione della tecnologia informatica e dalla creazione di una nuova information economy. La globalizzazione, un tempo, si esauriva nella semplice esportazione di beni e servizi e, al limite, nel trasferimento di alcuni impianti produttivi all’estero. Oggi, invece, implica molto di più, vale a dire che le decisioni manageriali, anziché essere rivolte alla singola regione o nazione, devono tenere in considerazione come mercato rilevante, il mondo intero. A causa dell’enorme sviluppo delle telecomunicazioni e dei trasporti, i gusti si stanno uniformando a livello internazionale, e questo vale non soltanto per i prodotti alimentari di basso prezzo (come ad esempio la Coca-Cola) ma anche per beni più costosi di lunga durata, come cellulari, personal computer e automobili. Oggi, più che in passato, molti prodotti sono importati e altri ancora hanno parti e componenti costruite all’estero, con la conseguenza che i produttori nazionali devono affrontare una competizione sempre più agguerrita su scala mondiale. Allo stesso tempo, anche il mercato del lavoro è diventato globale, con i lavoratori dei paesi ricchi sempre più in concorrenza con quelli dei paesi in via di sviluppo, specialmente quelli dei mercati emergenti. I dati sul rapido incremento degli scambi commerciali internazionali di beni e servizi, sui massicci movimenti di capitali finanziari e investimenti diretti e quelli sui forti flussi migratori di persone e di know how, confermano la tendenza alla creazione di una forte interdipendenza tra le varie economie mondiali. Negli ultimi decenni, infatti, il commercio internazionale è cresciuto ad un ritmo pari al doppio di quello

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

delocalizzazione
esportazioni
globalizzazione
innovazione pmi
internazionale
internazionalizzazione
joint venture
mercato globale
necessità aziende
piccole e medie imprese
pmi
problematiche aziende
problemi pmi
sostegno pmi
strumenti innovazione aziende

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi