Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'esperienza della programmazione negoziata in Italia: i progetti integrati territoriali nelle regioni Obiettivo1

Nel presente lavoro si cercherà di fare un’analisi sull’esperienza della Progettazione Integrata Territoriale, specificamente nelle regioni Obiettivo 1, in quanto essa rappresenta l’ultima innovazione nel campo degli strumenti che possono essere utilizzati per la crescita e lo sviluppo del territorio.Il primo capitolo è dedicato alla situazione dell’economia italiana nel contesto europeo.Il secondo capitolo è dedicato interamente alla Programmazione Negoziata e agli strumenti principali unitamente al ruolo che rivestono i vari attori, sia locali che nazionali, nella messa in atto di questi programmi.Nel terzo capitolo si entra nel cuore della trattazione analizzando nello specifico i Progetti Integrati Territoriali quali nuovi strumenti della PN.Nel quarto ed ultimo capitolo saranno osservati i PIT al “banco di prova” ovvero si valuteranno le singole esperienze di Progettazione Integrata nelle regioni Obiettivo 1.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Nel presente lavoro si cercherà di fare un’analisi sull’esperienza della Progettazione Integrata Territoriale, specificamente nelle regioni Obiettivo 1, in quanto essa rappresenta l’ultima innovazione nel campo degli strumenti che possono essere utilizzati per la crescita e lo sviluppo del territorio. Prima di capire cosa si intende per PIT, dobbiamo tenere ben a mente che l’Italia essendo parte dell’Unione Europea deve comunque seguire la politica comunitaria in materia di integrazione e sviluppo e sarà quindi sembrato opportuno dedicare una parte del primo capitolo alla situazione dell’economia italiana nel contesto europeo e cercare di fare una panoramica sulla politica perseguita dal nostro Paese in questo ambito e capire anche il ruolo e le indicazioni per l’utilizzo dei Fondi Strutturali. Di seguito si analizzeranno i nuovi orientamenti in tema di sviluppo del territorio provando a sottolineare l’importanza che oggigiorno assumono le infrastrutture, l’organizzazione delle pubbliche amministrazioni ed il decentramento, senza dimenticare di citare quali sono oggi i

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Georgia Di Odoardo Contatta »

Composta da 284 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 647 click dal 01/10/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.