Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle politiche tariffarie: compagnie tradizionali versus low cost

La tesi è vincitrice del concorso "Sviluppo economico 2008. Giro d’Italia tra gli Atenei", lanciato da Ministero dello Sviluppo Economico e Fondazione CRUI per le migliori tesi di laurea, dottorato e master in materia di regolamentazione del mercato, tutela dei consumatori, liberalizzazioni.

La parte teorica passa in rassegna il processo storico del trasporto aereo che ha portato alla deregulation dapprima negli Stati Uniti, successivamente in base all’esempio americano, in Europa e infine le modalità di ricezione nell’ordinamento italiano.
Sono stati approfonditi alcuni documenti fondamentali di tale processo: la Convenzione di Parigi del 1919, il Civil Aeronautics Act (CAA) del 1938, la Convenzione di Chicago del ’44 e infine l’Airline Deregulation Act del 1978 che ha segnato l’inizio dell’attuale liberalizzazione negli Usa.
In Europa, il processo di liberalizzazione prese avvio alla fine degli anni ’80 completandosi nel 1997, ma a differenza di quello statunitense è stato graduale per una serie di caratteristiche proprie del continente. Una tappa fondamentale del processo di liberalizzazione europeo è rappresentata dall’emanazione dei tre distinti pacchetti normativi, che hanno introdotto un nuovo sistema di regole per i trasporti di linea internazionali e infracomunitari riguardanti in particolare: l’accesso al mercato, la regolazione tariffaria e la concorrenza, con l’obiettivo di una progressiva apertura del mercato comunitario.
La normativa nazionale italiana segue la normativa comunitaria ....

Mostra/Nascondi contenuto.
Analisi delle politiche tariffarie: low cost versus compagnie tradizionali III Introduzione Il settore del trasporto aereo è in forte evoluzione: l’esplosione e il rafforzamento dei vettori low cost, il cambiamento del ruolo delle alleanze, anche attraverso le fusioni, la concorrenza dei sistemi ferroviari ad alta velocità e le difficoltà derivanti dal contesto macroeconomico mettono a dura prova gli assetti del settore. La prolungata esistenza di un mercato protetto ha provocato l’inefficienza degli operatori, prezzi elevatissimi, crescita insostenibile delle rendite di posizione: fattori che si sono ripercossi anche sul tenore di vita e sulla libertà di scelta delle fasce più povere della popolazione che a lungo non hanno potuto accedere al trasporto aereo per via dei suoi costi proibitivi. Negli ultimi anni il settore del trasporto aereo è stato notevolmente analizzato a seguito degli importanti mutamenti che verificatisi con l’abbandono del regime di regolamentazione che fin dalla nascita lo aveva caratterizzato. Attualmente nel sistema del trasporto aereo è in atto la deregulation, dapprima avutasi negli Stati Uniti, poi in Europa e con un leggero ritardo in Italia causando migliori condizioni nella gestione dell’offerta, poiché consente alle compagnie aeree una maggiore elasticità nell’adattare la propria offerta alla domanda di trasporto, e inoltre ha creato un livello competitivo rispetto ad altre aziende tale da permettere la ricerca di un equilibrio qualità-prezzo, ma i maggiori benefici li hanno tratti i consumatori con la riduzione dei prezzi. La liberalizzazione è ancora un processo incompleto poiché i voli intercontinentali sono ancora in regime di oligopolio, la situazione è destinata a cambiare grazie all’accordo, Open Sky, tra Stati Uniti ed Unione Europea di parziale liberalizzazione del mercato intercontinentale. Un altro importante elemento ha comportato radicali cambiamenti all’interno dell’industria: l’entrata nel mercato delle rotte intraeuropee delle compagnie aeree low cost (low cost carriers). Questa nuova concezione dell’organizzazione aziendale orientata al contenimento dei costi ha letteralmente trasformato la visione del trasporto aereo passeggeri. La riduzione dei costi ha lo scopo di offrire, anche mediante la rinuncia ad una serie di comfort e servizi aggiuntivi, offerti tradizionalmente a titolo gratuito, un minor livello delle tariffe. Molte sono le scelte adottate: utilizzo di prenotazioni on

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Paola Tammaro Contatta »

Composta da 270 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2769 click dal 21/03/2008.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.