Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'ordine pubblico: sinergia tra ordinamento sportivo ed ordinamento statale

La violenza nello sport, come intervenire nei fenomeni di violenza nelle manifestazioni sportive, leggi e misure di previsione, prevenzione e repressione.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Non passa giorno ormai senza che vi sia la notizia di qualche nuovo scandalo che investe l ambiente sportivo; Ł un susseguirsi di episodi che attengono, piø che alla cronaca sportiva, a quella giudiziaria. Per non parlare delle manifestazioni di ordinaria violenza negli stadi, la cui diffusione sta emergendo in tutta la sua ampiezza nell ambito di indagini della magistratura tuttora in corso. Viene dunque da chiedersi: com Ł mai possibile che proprio lo sport, che per sua natura dovrebbe rappresentare un momento di esaltazione di valori etici e di serena aggregazione sociale, sia invece diventato un fattore criminogeno? Come mai lo sport perde il suo profondo significato di inno alla vita? Non Ł possibile assistere a questo dilagare della violenza, troppi i fatti e le vite perse in quello che viene denominato gioco. Siamo in un paese che ha abbandonato ormai da troppi anni la piattaforma delle politiche rivolte all educazione civica ed al rispetto delle regole. Lo sport non pu diventare lo sfogo di tensioni e conflitti sociali, non pu avere come protagonisti quel tessuto sociale giovane e m inorenne che rappresenta il futuro stesso del nostro paese.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Andrea Scordella Contatta »

Composta da 127 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1367 click dal 26/03/2008.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.